Non è un Cinèma per vecchi

0
26
 

Se una nuova iniziativa editoriale, dedicata al cinema in generale e a quello giovane italiano in particolare, vi può sembrare quanto meno un azzardo in questo tempo di crisi, sappiate che un gruppo di incoscienti è già pronto a correre il rischio. Per la precisione un «gruppo di squattrinati addetti ai lavori», come da autodefinizione di Luigi Pinto, che di questo nuovo e meritevole freepress è il coordinatore.

Fabrique du Cinéma, questo il nome del magazine trimestrale, presentera il primo numero del 2013 nel corso di una festa in programma stasera a partire dalle ore 19 nelle sale di Factory – Spazio Giovani di Roma Capitale, in Piazza Orazio Giustiniani 4 (Ex Mattatoio Testaccio). Nulla a che fare con Cahiers du Cinéma, la rivista francese nata negli anni ’50 a Parigi, sulle pagine della quale si formarono autori quali Eric Rohmer, Jacques Rivette, Jean- Luc Godard, e François Truffaut.

«L’omaggio alla Francia – spiega Pinto – richiama la patria della settima arte e anche il luogo dove il governo sostiene (in un rapporto di 100 a 1 rispetto all’Italia) il cinema in varie forme, dagli incentivi alle produzioni fino agli sconti sul biglietto per i piu  giovani. Insomma, un vero e proprio modello di riferimento ». Prodotto da una redazione con eta media sotto i 35 anni, senza sovvenzioni pubbliche ma con molte idee e una positiva accoglienza da parte del mondo del cinema, Fabrique du Cinéma si rivolge a un pubblico di curiosi frequentatori delle sale, oltre che agli addetti ai lavori. Il gruppo, una comunità di giovani cineasti, attori, registi, giornalisti, fotografi, che vogliono dare visibilita  al lavoro dei loro coetanei, punta su una grafica accattivante e innovativa gia  dalla prima uscita, in distribuzione in tutte le sale cinematografiche, nelle scuole di cinema e di teatro, nei locali di tendenza, nelle mostre d’arte, nelle librerie, nelle università e nelle accademie.

«Per il 2013 – dice ancora il coordinatore – la distribuzione trimestrale sara  cadenzata in base ai piu  importanti festival e appuntamenti cinematografici italiani, come i David di Donatello, di cui abbiamo il patrocinio dell’Accademia, i Nastri d’Argento, la Mostra Cinematografica di Venezia, il Festival Internazionale del Film di Roma e il Festival del Cinema di Torino. Senza dimenticare le kermesse “minori” come Visioni Italiane, Riff, Arcipelago, Cortina Film Festival, da sempre attente alle proposte innovatrici». Per festeggiare la prima uscita, stasera l’evento sara multidisciplinare: esposizioni, proiezione di cortometraggi, musica live con degli Astenia e gran finale con il djset rockrevival di Enrico Silvestrin.

Simone Fattori