Renzo Arbore mercoledì in concerto al Valle occupato

0
36

Un concerto a sostegno della difesa del Teatro Valle e della cultura in generale. Così Renzo Arbore ha deciso di dare il proprio contributo alla battaglia che attori, registi e maestranze da circa 73 giorni stanno portando avanti per scongiurare la privatizzazione dello storico luogo della Capitale e denunciare la condizione della cultura e di chi la produce nel nostro paese.

L’evento ci sarà mercoledì 7 settembre alle ore 21 e avrà il titolo, per ora provvisorio, di “Quelli dello Swing”. Sul palco Arbore sarà spalleggiato da celebri “guest”, tra gli altri, Maria Laurito, Max Paiella, le “Lallo Sisters” e i suoi compagni di jam session, i colleghi di “Meno siamo e meglio stiamo”, più qualche debutto collaudato nel recenti concerti swing a Trapani per conto della Fondazione Centro Studio Nick La Rocca e dedicati al regista scomparso da poco, Riccardo Di Blasi.

«Sarà una festa allegra, dove senza prenderci sul serio 'je daremo giù’ al ritmo di 'swing'», promette l'artista. «Difendo il Valle e la sua storia -aggiunge Arbore- perché appena arrivato a Roma fu il primo teatro che conobbi. Ricordo di aver assistito ad una superba opera di Luchino Visconti e da allora ho sempre seguito il suo cartellone fino all'opera 'Il Dolore di Mariangela Melato nella scorsa stagione. Il Teatro Valle è patrimonio della nostra città che deve rimanere una “voce” del teatro italiano, una voce libera, espressione della contemporaneità e dei suoi diversi linguaggi».