Scoperto a Roma manoscritto di Spinoza

0
35

È stato ritrovato tra i codici della Biblioteca Vaticana un manoscritto dell’«Etica» del filosofo olandese Baruch Spinoza (1632-1677). Il testo, copiato da Pieter van Gent, amico del filosofo, fu infatti portato a Roma dal celebre anatomista danese Niels Stensen, che lo consegnò all'Inquisizione dopo la sua conversione al cattolicesimo.

Finora le edizioni dell’«Etica more geometrico demonstrata», capolavoro di Spinoza, si appoggiavano esclusivamente su testi postumi. La scoperta di questo prezioso manoscritto, datato 1675, che sarà pubblicato dalla casa editrice olandese Brill di Leiden, si deve a Pina Totaro, ricercatrice dell'Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle Idee del Consiglio Nazionale delle Ricerche, e a Leen Spruit, professore olandese di storia della filosofia all'Università «La Sapienza» di Roma.

Le varianti del manoscritto forniranno ulteriori materiali per la preparazione della nuova edizione critica delle opere di Spinoza in corso presso Puf (Parigi) sotto la direzione di Pierre-François Moreau.