Basket, accordo tra Virtus e Montegranaro: arriva il play Josh Mayo

0
81
Basket Lega serie A, la Virtus Roma prende Josh Mayo dal Montegranaro. Soddisfatti Dalmonte, Alberani e Toti (Tedeschi)

Il playmaker statunitense Joshua Andrew “Josh” Mayo arriva alla Virtus Roma, che ha trovato un accordo con la Sutor Montegranaro dove ha disputato la prima parte di stagione, giocando 19 partite, realizzando 15.4 punti con il 49.1% da 2 e il 46% da 3, 2.2 rimbalzi e 4 assist in 30.4 minuti di media.

IL PLAY AMERICANO – Classe ’87, nativo di Munster, Josh resterà nella capitale fino a fine stagione, sta sostenendo le visite mediche e domani verrà tesserato. «Sono molto felice di essere qui alla Virtus Roma – ha detto Josh -. Montegranaro è stata una grande opportunità per me e auguro a loro il meglio, ma ora guardo al futuro. Voglio aiutare questa squadra a fare bene di qui alla fine del campionato».

IL PENSIERO DEL COACH – «Mayo è la miglior opzione possibile per la nostra squadra, dato il contesto non poteva esserci firma più adatta» ha detto entusiasta il tecnico Luca Dalmonte. «È un giocatore che ha dimostrato di poter contribuire dal punto di vista offensivo – ha aggiunto il coach giallorosso – , che ha il vantaggio di conoscere il campionato italiano. Avrà bisogno del tempo necessario per farsi conoscere e per conoscere i nuovi compagni e il nuovo sistema».

SUBITO IN CAMPO – Ma sarà un tempo ristretto. Domani intanto verrà presentato in conferenza stampa e c’è la concreta possibilità che possa giocare già contro Bologna (domenica alle ore 18.15). «È un’eventualità – ha spiegato Dalmonte -, per cui se ci dovesse dare una mano non dovremo avere aspettative difficilmente concretizzabili nell’immediato. La sua presenza potrà essere molto più efficace e performante nel prossimo turno casalingo contro Cremona, dopo una settimana piena di lavoro».

IL LAVORO DI ALBERANI – Importante la disponibilità economica del presidente Toti e il lavoro del gm Alberani per portare Mayo alla Virtus. «Credo che sia una buona addizione al nostro roster – ha spiegato il dirigente romano – . Ci lavoravamo da tempo e credo sia valsa la pena aspettare qualche settimana per aggiungere un giocatore del suo livello al nostro roster, cosa che ci consente di mantenere anche un ultimo visto libero».

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA VIRTUS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”19″]