Ss Lazio, Klose da record: è lui il giocatore da cui ripartire

Dedica il primato ai figli e alla famiglia. Lotito: «È un calciatore indistruttibile e non è sul mercato. È uno spot importante per il calcio internazionale»

0
369
Ss Lazio calcio, Miro Klose record di gol ai Mondiali, Lotito si congratula

Quando la classe non è acqua, quando nonostante i 36 anni e una stagione non al top un giocatore riesce a trovare stimoli per salire sulla vetta del mondo. Miroslav Klose il suo mondiale lo ha già vinto, anche se domenica potrà comunque provare a portare a casa la coppa a tornare dalla Lazio con il titolo di campione del mondo.

IL RECORD – La partita perfetta la Germania di Klose l’ha giocata ieri sera con il Brasile vincendo 7-1, match che ha aperto le porte della finale e in cui Klose ha fatto centro segnando il gol n.16 in Coppa del Mondo, superando Ronaldo e diventando il migliore marcatore di tutti i tempi ed entrando quindi nella storia.

A Klose sono andate le congratulazioni del presidente della Lazio Claudio Lotito che ha detto: «È un giocatore indistruttibile, l’immagine della felicità e della costanza agonistica. Lo portai alla Lazio convinto di aver ingaggiato un grande professionista e non ha mai deluso le aspettative. La sua lealtà lo rende uno spot importante per il calcio internazionale, è l’orgoglio della nostra società».

LA DEDICA – Un giocatore che Lotito ribadisce non è sul mercato, anzi sarà l’arma di rilancio di questa Lazio. «Abbiamo fatto tutto bene e dimostrato che siamo una grande squadra – ha spiegato Klose nel dopo partita -. In casa del Brasile non era facile, ma abbiamo dimostrato grande carattere e ora ci crediamo di più».

E poi la dedica: «Questo record è per i miei figli, la mia famiglia». Il suo gol n.16 l’ha segnato al minuto 23, il raddoppio della Germania, la rete che ha dato il “la” alla vittoria prima della valanga e dell’uscita nel secondo tempo fra gli applausi di tutti.

L0ALTRO RECORD – Klose però ha ancora un altro record da superare: quello di secondo giocatore più presente ai Mondiali. È a quota 23 e ha raggiunto Paolo Maldini, ma con la finale può prendersi il secondo gradino del podio solitario, dietro solo a Matthaus (25 presenze). Intanto si gode un altro primato: è l’unico ad aver segnato in quattro tornei mondiali, ed è il goleador della nazionale tedesca con 70 gol.

 

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...