Ss Lazio, col Verona un altro harakiri. Europa a rischio

Il 3-3 dell'Olimpico, con i gol di Keita, Lulic e Mauri, non serve per la classifica. I biancocelesti restano dietro a Parma e Milan

0
107
Ss Lazio, all'olimpico pari con il Verona, harakiri europa league (tedeschi)

La Lazio complica il suo cammino in campionato frenando la sua corsa in casa contro il Verona (proprio come era successo con il Torino) avversario diretto. Un punto a testa che non serve a nessuno, soprattutto perchè Milan e Parma sorpassano di nuovo i biancocelesti. Certo le distanze sono ancora colmabili, ma quei punticini di ritardo potrebbero essere anche fatali.

LA PARTITA – All’Olimpico Reja decide di non rischiare Klose e di lasciargli spazio solo nel finale di gara (circa 20 minuti di gioco), dà fiducia invece al suo tridente d’attacco che non si smentisce. Keita va in gol dopo nemmeno mezz’ora di gioco, poi Marquinho chiude il primo tempo sull’1-1.

Nella ripresa a segno Lulic (poi espulso) con la pronta risposta dopo nove minuti di Iturbe. Ma la gara non è ancora finita: Romulo porta avanti il Verona per la prima volta in questa gara ma la Lazio si salva con un rigore realizzato da Mauri in pieno recupero.

COSA NON FUNZIONA – Tare lo ha detto prima della partita di ieri: c’è una difesa da sistemare e con il mercato si punterà proprio a quello. E anche ieri sera è stata proprio la difesa della Lazio a crollare sotto i colpi del Verona. Dieci i gol incassati nel giro di 4 gare, davvero troppi per una squadra che vuole puntare all’Europa League e che in queste ultime gare di campionato cerca l’affondo.

Le pagelle dei giornali salvano Berisha, mentre sono proprio i difensori a uscire con una lunga serie di insufficienze Radu e Biava i peggiori. Il centrocampo non brilla (Biglia sulla media del 5 e Lulic 5,5), in pratica la sufficienza la prendono gli attaccanti, Klose per quel poco che ha giocato e Ledesma.

I RISCHI – A questo punto con l’obiettivo che potrebbe sfuggire di mano è a rischio anche la permanenza di Reja, che sicuramente ha fatto meglio di Petkovic ma questo potrebbe non bastare. Il tecnico ora guarda alla sfida di Milano con l’Inter, un altro scontro diretto che non si può davvero perdere. Lulic però non ci sarà, ma i giocatori recuperati avranno magari una forma migliore di quella vista ieri sera.

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...

Drammatico incidente, i familiari di Romolo Antonio Scardella cercano testimoni

Com’è successo l’incidente stradale costato la vita il 5 agosto scorso a Romolo Antonio Scardella? I familiari dell’anziano, 86 anni, di Roma, lanciano un appello alla ricerca di testimoni, con particolare riferimento a un...

Ladispoli, in piazza Rossellini a tutta musica

Sabato 19 e domenica 20 agosto in piazza Rossellini è di scena la musica con due eventi sponsorizzati da McDonald's. Si inizia il 19 agosto con “Soundtracks”, un concerto, diretto da Franco Pierucci,  in cui...

Tivoli, trovato cadavere carbonizzato in un camper

Macabro ritrovamento alle porte di Roma. Alle prime ore dell'alba all'altezza di via Tiburtina (SR5) 150, a Tivoli è stato rinvenuto il cadavere di un uomo carbonizzato. La scoperta è stata fatta dai Carabinieri durante...

Molesta la ex con messaggi e telefonate: sequestrato un arsenale

È finito con la denuncia a piede libero per atti persecutori del suo aguzzino e con il sequestro di 2 fucili, 2 pistole e una balestra completa di frecce, l’incubo di una barista romana,...

Roma, movida sotto la lente dei carabinieri: arresti e multe salatissime

Non conosce sosta l’attività di prevenzione e controllo svolta dai Carabinieri di Roma nelle zone della cosiddetta Movida. Sono molti, infatti, i servizi orientati nelle zone maggiormente frequentate da chi - romani e turisti –...