Ss Lazio, scivolone a Napoli: senza Keita non si vince

Il ds Tare polemizza sull'episodio del calcio di rigore: «C'era un fuorigioco di Higuain non visto dal guardialinee»

0
232
Napoli-Lazio coppa italia

È nera la domenica della Lazio di Edy Reja. I biancocelesti perdono a Napoli 4-2 e non solo complicano in parte il cammino in Europa League, ma perdono per espulsione Cana. Un’assenza che la prossima settimana di aggiungerà a quelle per infortunio.

L’ILLUSIONE – Il gol di Lulic al 20’ del primo tempo illude la Lazio sulla possibilità di passare al San Paolo. Ci pensa Mertens a rimettere in parità il risultato poco prima della fine del primo tempo.

Ma la partita ha ancora tante emozioni da regalare, nella ripresa arriva subito la rete di Higuain su rigore, per un fallo commesso proprio da Cana che viene espulso per doppia ammonizione. Dopo un quarto d’ora ancora Higuain segna la doppietta personale e il 3-1 per i partenopei.

PARTITA APERTA – Ma la Lazio prova a non arrendersi e così Onazi al 36’ riapre i giochi, ma anche questa è solo un’illusione, perché i biancocelesti non trovano il gol del pareggio ma incassano la quarta rete del Napoli e la tripletta personale di Higuain. Un 4-2 pesante forse più per il morale di una squadra con troppe assenze vedi Klose, Keita, oltre a Biglia, Biava e Marchetti.

LE DICHIARAZIONI – Ma la dirigenza della Lazio prova a non arrendersi. A parlare è il ds Tare che a Lazio Style Channel spiega: «Ce la dobbiamo giocare fino in fondo. Finchè la matematica ci assiste dobbiamo crederci. La squadra ci ha provato, e c’è grande rammarico, potevamo uscire almeno con un punto».

Tare poi polemizza sull’episodio del calcio di rigore: «C’era un fuorigioco di Higuain non visto dal guardialinee».

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...