Ss Lazio, Primavera per la storia: doppio match con la Fiorentina

I giovani biancocelesti sfidano i viola: sabato in palio la vetta della classifica di campionato e mercoledì finalissima di Coppa Italia

0
336

Una doppia sfida con la Fiorentina nel giro di 4 giorni. Una gara più importante dell’altra, ma figuriamoci se Simone Inzaghi voglia scegliere quale delle due vincere, in certi casi è meglio fare “en plein”.

IN CAMPIONATO – Il primo match si giocherà sabato mattina alle ore 11.30 al Fersini di Roma, la squadra biancoceleste – capolista del girone C – riceve i viola, secondi in classifica a distanza di un punto. La graduatoria dopo 22 giornate parla di 18 successi a testa, tre pareggi e una sconfitta per la Lazio, 2 X e 2 ko per la Fiorentina. La Lazio in casa è imbattuta, su 11 gare ha ottenuto 11 vittorie, frenando la sua corsa quindi solo lontano da Roma, come è successo sabato scorso a Bari (1-1, mentre i viola hanno guadagnato due punti sui biancocelesti vincendo 5-2 in casa contro il Crotone).

Ma lo stesso si può dire della Fiorentina, che in casa ha perso solo un match, e guarda caso proprio quello con la Lazio il 30 novembre (a segno Lombardi e Crecco). E se le difese raccontano di due formazioni sullo stesso livello (24 reti subite), in attacco la Lazio non ha rivali con 73 gol realizzati, contro i 59 dei viola. E tutto questo a quattro giornate dal termine della stagione regolare.

IN COPPA – Altro capitolo, altra storia. Mercoledì all’Artemio Franchi si giocherà il match di ritorno della finale di Coppa Italia che assegnerà il primo titolo della stagione. Appuntamento il 9 aprile alle ore 20.30 “per la storia” (la Lazio non vince la Coppa dalla stagione 1978-1979, sono quindi circa 35 anni di attesa) come ama sottolineare il club biancoceleste che per l’occasione ha coniato due hashtag (l’altro è “ed è sempre Primavera”) e un video. All’andata finì 3-1 con la doppietta di Minala e il gol di Elez su rigore, e Inzaghi non vuole assolutamente partire come se i suoi avessero già ipotecato la vittoria, ci sono 90 minuti da giocare.

IL FUTURO – E proprio sui giovani lavora il ds Igli Tare, che ha ribadito che il progetto laziale è iniziato quattro anni fa. A Romatoday Tare, che lancia una sorta di progetto Academy come la Cantera del Barcellona, ha sottolineato: «Abbiamo circa undici giocatori con potenzialità per essere portati in prima squadra. Loro sono il futuro della Lazio». E infatti in questi anni sono venuti fuori campioni importanti come Keita, Tounkara, Cataldi, Lombardi e Cavanda. E proprio i primi due sono dei gioielli da blindare, e per Keita sul tavolo è già pronto il rinnovo (fino al 2018 con un aumento di stipendio).

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...

Sere d’incanto ai Castelli Romani

Un weekend all’insegna del relax, e con proposte soprattutto serali, come nella migliore tradizione dell’estate castellana. Meno “fitte” del solito ma alta qualità, ed accessibilità, le visite targate “Cose Mai Viste”. Domenica mattina 20 agosto...

Miss Italia: le finali regionali agli Altipiani di Arcinazzo

La lunga maratona estiva della bellezza porta stavolta la carovana itinerante di Miss Italia sugli Altipiani di Arcinazzo, nell’alta valle del fiume Aniene, ai piedi dei monti Simbruini. Proprio dove termina la provincia di...

Controlli di Ferragosto, salgono a 133 gli arresti dei carabinieri

Il Ferragosto è passato e i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stilano un primo bilancio dell’imponente dispositivo di controllo del territorio predisposto per il particolare periodo festivo. Sono stati, infatti, 133 gli arresti eseguiti...

Voilà Festival a Feltre: al via alla rassegna di arte in strada, circo contemporaneo...

Tutto pronto per la 19° edizione di Voilà Festival, la rassegna che dal 18 al 20 agosto trasformerà il centro storico di Feltre nella capitale internazionale dell’arte in strada, circo contemporaneo e culture del...

Orrore a Roma, trovate le gambe di una donna dentro un cassonetto

Orrore a Roma. Dentro un cassonetto per l'immondizia, in viale Maresciallo Pilsudski di fronte al Galoppatoio, sono state trovate due gambe apparentemente di una donna, tagliate all'altezza dell'inguine. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Scientifica...