La Lazio batte il Sassuolo 3 a 2, Lotito contestato dai tifosi

I biancocelesti superano a fatica gli emiliani, che rimangono ultimi in classifica

0
221
La Lazio batte il Sassuolo 3 a 2, Lotito contestato dai tifosi

Il popolo biancoceleste prima scende in piazza e poi entra all’Olimpico con un solo obiettivo: contestare il presidente Lotito. E’ in un’atmosfera quasi surreale che la Lazio batte il Sassuolo 3 a 2 in una partita non bellissima, se non nel finale. Nonostante i 5 gol, il match è tiratissimo e nervoso, soprattutto nei primi 70 minuti.

LA CONTESTAZIONE – Sono più che altro i cori dei tifosi a giocare un ruolo principale: “Lotito vai via”, “Libera la Lazio” e “Aridatece i marò e prendetevi Lotito”  e poi fischi, tanti fischi. Per 90 minuti. Alla clamorosa e forte contestazione partecipano attivamente tutti i settori dello stadio, senza soluzione di continuità, per quella che passerà alla storia come la protesta più massiccia nei confronti di un presidente biancoceleste. Il pubblico non si limita a insultare Lotito ma incita la squadra. In difficoltà dall’inizio del campionato.

LA GARA – L’equilibrio si spezza al 36′ grazie ad un gol fantastico di Radu che indovina una grande conclusione dai 35 metri. Nella ripresa pareggia l’ex di turno Floccari, poi dopo neanche sessanta secondi è ancora Klose a riportare in vantaggio i padroni di casa. Al 34′ una punizione-gioiello di Floro Flores riequilibra il tutto. La rete della vittoria arriva al 38′ grazie alla doppietta di Radu che infila la porta avversaria con un tiro cross forse deviato dalla testa di Cannavaro.

LA CRISI DEL SASSUOLO – E’ crisi nera, adesso, per il Sassuolo, giunto alla sesta sconfitta di fila e al quarto ko consecutivo con Malesani in panchina. La retrocessione, a 13 giornate dal termine, fa sempre più paura.

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...