Calciomercato Lazio, l’ipotesi Anelka fa infuriare la comunità ebraica

Il futuro dei biancocelesti passa per due punti fondamentali: il match con il Napoli e la campagna cessioni-acquisti

0
190
Ss Lazio, ipotesi Anelka per l'attacco scatena la rabbia della comunita ebraica di Roma

Juve, Napoli e mercato. Ecco i tre punti fondamentali da cui passa il futuro della Lazio. Con i bianconeri la squadra di Reja ha guadagnato un punto, sfiorato la vittoria e dato vigore al morale.

Con i partenopei si deciderà tutto mercoledì, in ballo c’è la semifinale di Coppa Italia, una coccarda tricolore che la lazio ha cucito sul cuore la scorsa stagione.

E il mercato? Sono ore decisive, perchè mancano davvero pochissimi giorni per chiudere le trattative. La prima è quella per la cessione di Floccari al Sassuolo, praticamente accordo già fatto, la Lazio deve solo garantirsi un altro attaccante.

E Anelka potrebbe rappresentare più di un’ipotesi, che però visto un gesto antisemita durante un match e le polemiche della comunità ebraica di Roma, Lotito ci starebbe pensando molto bene. Anche perchè a breve dovrebbe arrivare la decisione del giudice sportivo inglese.

E per non farsi trovare impreparato, il presidente della Lazio starebbe valutando anche Alvaro Morata, un giovane del Real Madrid, Marko Livaja dell’Atalanta ma in comproprietà con l’Inter, e infine Srđan Lakić, attaccante croato del Wolfsburg ma in prestito all’Eintracht Francoforte.

Di giorni però ne sono rimasti pochi per trovare una soluzione immediata alla partenza di Floccari, a questo punto Tare e Lotito devono stringere il cerchio e chiudere l’affare per liberare anche Floccari.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...