Lazio, nessun festeggiamento per il 114° anniversario

Una decisione della Presidenza generale in segno di solidarietà ai tifosi detenuti in Polonia e ai loro familiari

0
185
Ss Lazio, no ai festeggiamenti del 9 gennaio per tifosi detenuti

Il 9 gennaio sarà il 114° anniversario della costituzione del sodalizio biancoceleste, ma quest’anno la Ss Lazio ha deciso di non festeggiare.

Ad annunciarlo una nota della Presidenza generale biancoceleste in segno di solidarietà ai tifosi detenuti in Polonia e ai loro familiari.

La Presidenza però «intende farsi promotrice di un momento di testimonianza ideale e comunanza di spirito fra i componenti della famiglia biancoceleste».

E a tal proposito ha deciso di patrocinare la mostra “9 ragazzi 1 sogno dal 1900”, promossa da Fondazione Gabriele Sandri, Centro Studi Nove Gennaio Millenovecento e LazioWiki, in programma proprio l’8 e 9 gennaio in piazza della Libertà.

La mostra presenterà, attraverso pannelli e cimeli, la figura dei 9 fondatori della Ss Lazio, l’ideale sportivo biancoceleste all’alba del XX secolo ispirato ai Giochi olimpici dell’età moderna.

Quest’anno poi cadranno alte ricorrenze biancocelesti: a maggio il 40° anniversario della conquista del primo scudetto della sezione calcio, il centenario della nascita dell’indimenticabile presidente Renzo Nostini, il decennale della conquista della quarta Coppa Italia del calcio.

Questi eventi si sperano possano essere festeggiati a dovere e con le «idonee condizioni ambientali», perché ci si augura che nel giro di poco tempo si risolva la questione dei sostenitori detenuti a Varsavia.

E sulla scia del motto scelto dai 9 Fondatori “concordia parvae res crescunt”, la Presidenza si augura comportamenti ispirati al massimo della lealtà, del rispetto e dello spirito biancoceleste da parte di tutti, atleti, dirigenti e sostenitori.

(Foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”16″]

È SUCCESSO OGGI...