La Lazio in Europa League prova a scacciare i fantasmi

Sarà un giovedì di fuoco per i biancocelesti che ospiteranno l'Apollon Limassol e cercheranno di vincere per superare la crisi

0
316
Ss Lazio, Federico Marchetti richiama la squadra

Sarà l’autentica prova del nove per la Lazio e per Vladimir Petkovic la sfida di giovedì sera, alle ore 21 allo stadio Olimpico, contro l’Apollon Limassol.

La sconfitta conto il Genoa ha lasciato qualche strascico e la condizione che non si possa più sbagliare.

«Domani abbiamo una gara importante dove vogliamo vincere e portare tre punti a casa, per dare un bel ri-inizio di punti in campionato» il diktat del tecnico bosniaco apparso teso e concentrato nella sala stampa di Formello.

Il mister ha risposto piccato alla domanda di una squadra senza identità: «Penso sia una sensazione vostra, secondo me non ha giocato così male. Ci sono giocatori che in certi momenti sono sul campo e mentre in altri si gioca in maniera diversa, ma ultimamente è mancata la rete per sbloccare le teste».

Tuttavia il bosniaco così come Marchetti, che ha accompagnato l’allenatore in conferenza, hanno puntato il dito anche sul gioco: «La sconfitta di domenica è stato un brutto passo falso, ma non meritavamo di perdere. Il momento però è questo: serve qualcosa in più, lo sappiamo, non basta».

Petkovic tornerà al 4-2-3-1 di stampo brasiliano rilanciando dal primo minuto Hernanes (in cabina di regia vicino ad Onazi), Ederson e Felipe Anderson per una squadra carioca.

Floccari è in vantaggio su Perea per il ruolo di centravanti, mentre in difesa potrebbe esserci l’esordio dal primo minuto di Crecco. Alla Lazio serve una vittoria per cercare di voltare pagina anche perché non c’è più tempo da perdere.

(Foto Roberto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE DELLA SS LAZIO DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

È SUCCESSO OGGI...