Petkovic: «Dimissioni? E’ solo un’invenzione dei giornali»

Il tecnico lancia l'ultimatum: «A Nicosia per vincere». La Lazio di scena in Europa League contro l’Apollon Limassol

0
288
SsLazio_Petkovic_riflette sul futuro: esonero vicino. Lotito punterebbe su Reja, Yakin o Allegri

«Siamo arrivati qui per dimostrare nostra forza e superare la difficoltà dei risultati. La squadra gira bene, ma senza fortuna, non siamo riusciti a portare i punti da Bergamo, non sono preoccupato e lo dimostrerà anche domani sera».

Sono le parole di Vladimir Petkovic nella conferenza stampa della vigilia del match contro l’Apollon Limassol. La Lazio, vincendo, potrebbe mettere una forte ipoteca sul passaggio del turno.

Non è stata una vigilia semplice in casa biancoceleste con la fiducia a tempo accordata al tecnico bosniaco dopo i risultati che tardano ad arrivare soprattutto fuori casa. Il mister ha risposto stizzito alle domande dei cronisti sulla questione.

«Ci sono due parti soltanto – ha detto -, altri hanno creato casino. Tutto questo piace a voi per vendere due giornali di più, ma io sono sereno e lo dimostrerò a tutti. Già da un anno e mezzo lottiamo per tutti gli obiettivi, quest’anno vogliamo rimanere attaccati a tutte e tre le competizioni».

Petkovic appare intenzionato a confermare il 4-3-3 anche per il match di domani anche senza Candreva e Lulic fermi ai box rispettivamente per influenza e per un sospetto stiramento alla coscia sinistra.

Davanti a Marchetti dovrebbero agire Cavanda e Crecco sulle fasce con Ciani e Novaretti. Ledesma sarà in regia con Gonzalez e Ederson, che lavoreranno al suo fianco.

In attacco ballottaggio tra Perea e Floccari nel ruolo di centravanti con Felipe Anderson e Keita come ali offensive. Una cosa è certa come assicura Ledesma: «La squadra ha ancora fame».

(Foto Roberto Tedeschi)

È SUCCESSO OGGI...