Scherma, stelle in pedana per ricordare Marta Russo

0
160
stella_per_marta russo

Ricordando Marta Russo. Si terrà sabato alle ore 16.30 all’Aranciera di San Sisto la 14° edizione di “Una Stella per Marta”, l’evento di scherma intitolato alla memoria della sfortunata studentessa e schermitrice romana uccisa tragicamente all’Università La Sapienza nel 1997.

Si tratta di appuntamento che richiama il meglio del fioretto femminile e maschile e della sciabola maschile.

La sfida vedrà in pedana le azzurre Arianna Errigo (argento individuale olimpico, oro a squadre, campionessa mondiale in carica), l’icona Valentina Vezzali (9 podi olimpici, 22 mondiali, 18 medaglie europee, 15 titoli italiani assoluti), Carolina Erba (oro mondiale e oro europeo a squadre nel 2013), Valentina Di Costanzo, la giovane promessa della scherma italiana.

Oltre alla sfida con una giostra all’italiana fra le quattro fiorettiste, ci sarà anche un assalto di fioretto maschile fra Valerio Aspromonte (oro olimpico a squadre, oro mondiale a squadre e bronzo individuale ai Mondiali 2013) e Giorgio Avola (oro olimpico a squadre mondiale nel 2013). P

oi spazio alla sciabola con le stoccate fra Luigi Samele (due titoli europei, un argento mondiale e un bronzo olimpico, tutti a squadre) e l’altro azzurro Enrico Berré (campione europeo junior nel 2010 e lanciatissimo dopo l’ultimo Europeo, con bronzo individuale).

Un concentramento di stelle della scherma che si riuniscono nel nome di Marta, figlia di Donato Russo maestro di scherma fra i più apprezzati a livello nazionale. Sono tanti, infatti, i campioni che dal 2000 hanno onorato con la loro presenza il ricordo della giovane promessa del fioretto femminile che fu anche campionessa juniores.

L’evento ha due scopi: ricordare Marta e sensibilizzare la società sul tema della donazione degli organi, obiettivo principale dell’associazione dedicata alla studentessa romana (donatrice), motivo per cui ci sarà anche una raccolta di fondi.