Domani la Gran fondo di Roma, oltre 5mila al via

0
53
Oltre 5mila ciclisti pronti a riempire le strade di Roma con un percorso che dal Colosseo porta fino ai Castelli romani. E’ la “lucida follia” della Gran fondo che, alla sua seconda edizione dopo l’inaspettato successo del 2012, mette insieme appassionati delle due ruote provenienti da 22 Paesi di tre continenti: domani saranno tutti pronti alle 8 per partire dai Fori Imperiali e affrontare 105 km con tre salite in collina per poi ritornare a Roma. E la grande novità di quest’anno è che il percorso sarà interamente chiuso al traffico. LaGran fondo non sarà solo una pedalata in uno scenario meraviglioso come quello della Città eterna. Per la prima volta i ciclisti potranno avere al loro fianco i ”Re di Roma”, professionisti del ciclismo di oggi e di ieri, che guideranno il loro piccolo esercito dando consigli utili per usare al meglio la bicicletta. Tra loro ci sono Gianni Bugno, Davide Cassani, Filippo Simeoni, Tullio Rossi, Alex Zanardi, Valerio Agnoli.La corsa sarà ripresa in diretta tv da Raisport1 a partire dalle 12 e fino alle 13.15, mentre gli appassionati sul posto potranno gustarsi lo spettacolo con il maxischermo al Circo Massimo. Parte del ricavato della Gran fondo sarà devoluto a Operation smile, la fondazione che si occupa di restituire il sorriso ai bambini con malformazioni al volto. “E’ un’iniziativa straordinaria – ha detto l’assessore allo Sport di Roma, Luca Pancalli – per gli obiettivi e per l’impegno di coniugare l’aspetto agonistico e di competizione a momenti di riflessione sui temi sociali. E poi Roma è un palcoscenico a cielo aperto per gli eventi sportivi”. Presente non solo come numero uno del Coni ma anche come “cittadino romano” Giovanni Malagò, che ha parlato della Gran fondo come di una “festa del ciclismo e dello sport, aperta a tutti, con una mentalità che mi convince e mi coinvolge. Sarebbe bello se diventasse un appuntamento fisso del calendario, crescendo anno dopo anno.Queste manifestazioni fanno molto bene alla nostra città perchè creano cultura sportiva e fanno bene anche all’economia, visto che i numeri sono impressionanti. Io credo moltissimo nei grandi eventi e ci ho sempre messo la faccia”. Oltretutto Roma, ha ricordato Malagò con una vera e propria dichiarazione d”amore forse in chiave candidatura alle Olimpiadi del 2024, “ha caratteristiche uniche che nessun’altra città ha”. Per organizzare la Gran fondo “sono stati superati parecchi problemi legati alla burocrazia”, come ha spiegato il presidente del comitato organizzatore, Gianluca Santilli, riferendosi alla cancellazione del tratto più lungo, da 165 km, che non sarebbe stato chiuso al traffico e che quindi sarebbe stato meno sicuro per i partecipanti. Il percorso scelto alla fine, ha concluso il direttore generale Ivan Piol, “sarà più veloce e rapido rispetto allo scorso anno.Certo è un peccato aver dovuto modificare il tracciato a una settimana dal via”. Ma l’offerta per gli appassionati delle due ruote non finisce qui. Oltre a tantissimi eventi collaterali organizzati alleTerme di Caracalla e nel villaggio allestito al Circo Massimo, i meno esperti potranno cimentarsi con la ciclopedalata fino ai Castelli: 57 km aperti a tutti per il semplice piacere di pedalare in compagnia. (Dire)