As Roma, da Napoli un messaggio d’amore per Ciro, Cristian e Stefano

Se lo augurano De Rossi e Antonella Leardi, che spera in un abbraccio in mezzo al campo. Pronti gli striscioni. Servizio di sicurezza per la gara del San Paolo

0
497
As Roma per la sfida del San Paolo con il Napoli striscioni Ciro, Cristian e Stefano e misure di sicurezza

Napoli-Roma è sicuramente una partita molto attesa e non solo per i tre punti che mette in palio, ma perchè c’è una storia lunga tra le due squadre, tra le due tifoserie e purtroppo ci sono episodi brutti legati a questi due nomi.

IN CLASSIFICA – La Roma, che ha ritrovato la vetta della classifica grazie alla vittoria sul Cesena (è a pari punti con la Juve a quota 22), deve difendere il primato nello stadio del Napoli, 15 punti in nove gare. La formazione partenopea è reduce dal pari con l’Atalanta e ha bisogno di trovare continuità di risultati e soprattutto punti. 

SERVIZIO D’ORDINE – Non sono stati disposti servizi particolari per Napoli-Roma (al San Paolo sabato alle ore 15), ma ovviamente bisognerà evitare le criticità, per cui la squadra ospite verrà accompagnata dalle forze dell’ordine in tutti i suoi spostamenti e arriverà a Napoli con l’aereo e dormiranno in un albergo vicino lo stadio e non in città.

Non è stato consentito l’acquisto dei biglietti per la partita ai residenti nel Lazio in modo da alleggerire il lavoro dei militari, impiegati per seguire l’affluenza in zona dei tifosi partenopei. 

MESSAGGI – A distendere gli animi in vista di questo match ci hanno pensato in tanti, uno è Daniele De Rossi: «Sono mesi che lanciamo messaggi distensivi. Sarà una partita maschia, ma non c’è motivo di odio, i nostri tifosi e noi calciatori non c’entriamo con quanto successo alla finale di Coppa Italia (3 maggio, ndr)».

Quel giorno fu colpito Ciro Esposito, tifoso napoletano, sulla cui morte avvenuta diversi giorni dopo il ferimento sono ancora in corso le indagini, e tra gli indagati c’è il romanista Daniele De Santis. Il messaggio che arriva dalla mamma di Ciro, Antonella Leardi, è quello di combattere la violenza con l’amore, uno striscione che spera di poter vedere allo stadio. E si augura un«abbraccio in campo tra Totti, Higuain e gli altri campioni per dare un segnale forte».

LA CURVA DEL NAPOLI – I tifosi del Napoli, oltre a ricordare Ciro con un paio di striscioni (la mamma del giovane potrebbe essere allo stadio), starebbero pensando di ricordare con un manifesto anche Stefano e Cristian, i due tifosi della Roma, padre e figlio, deceduti in un incidente. Segnali di vicinanza e di distensione. 

 

[form_mailup5q lista=”as roma”]

È SUCCESSO OGGI...

Ladispoli, divieto di uso dell’acqua potabile in due frazioni

L’amministrazione del sindaco Grando informa i cittadini che è stata emessa ordinanza di divieto di consumo per uso alimentare dell’acqua a Monteroni e Marina di San Nicola. Nella frazione di Monteroni l’analisi chimica ha rilevato...
Simone Inzaghi (Foto Paolo Pizzi)

Ss Lazio, la Spal blocca i ragazzi di Inzaghi. Caccia ai sostituti di Keita...

Una Lazio lenta e impacciata stecca la prima casalinga e non va oltre lo 0-0 con la neopromossa Spal. Troppo prevedibile e senza idee la squadra di Inzaghi che è sembrata la lontana parente...

Ciampino, un’estate di fuoco: emergenza incendi boschivi

L'estate 2017 è stata finora la più impegnativa​, ​da​ molti anni a questa parte​,​ nella regione Lazio e nella provincia di Roma per quanto riguarda il fenomeno degli incendi boschivi, tanto da far emanare dalla Prefettura...

Ogni cosa al suo posto, romanzo d’esordio di Dimitri Cocciuti

Ogni cosa al suo posto è il titolo del primo romanzo di Dimitri Cocciuti che verrà presentato venerdì 1° settembre  nella Libreria “Mangiaparole” (Via Manlio Capitolino 7/9, zona Furio Camillo) e sabato 2 settembre un grande...

Lazio-Spal, aggrediti due tifosi ospiti. Un arresto

Dovrà rispondere di rapina aggravata il tifoso biancoceleste che ieri sera, al termine della partita Lazio-Spal, insieme ad altre persone, ha aggredito due tifosi ospiti rei di indossare le sciarpe della Spal. Sono stati gli agenti...