As Roma, con l’Inter un’occasione persa: Handanovic chiude la porta

0
106
As Roma, pari all'Olimpico con l'Inter, handanovic para tutto. Colpi proibiti in campo per de rossi e romagnoli

L’atmosfera in un Olimpico semivuoto non era davvero esaltante, e così anche la Roma di Rudi Garcia non ha brillato al cospetto di un’Inter esaltata più da Handanovic che dal resto del gruppo. Deludente lo 0-0 che viene fuori dopo 90 minuti di gioco, e che potrebbe vedere la Juve scappare ancora più su e il Napoli avvicinarsi pericolosamente.

LE OCCASIONI – Chance da entrambe le parti, per la Roma ci prova Gervinho, per l’Inter Icardi (reclama un rigore) e un colpo di testa di Palacio. La Roma senza Totti e Pjanic (relegato all’inizio in panchina per un problema al ginocchio) fatica a costruire qualcosa di realmente pericoloso, fino alla mezz’ora quando Destro con la complicità di Handanovic il gol lo trova ma è in fuorigioco sull’incornata di Nainggolan che aveva prolungato un assist di Torosidi. Tutto da rifare.

LA RIPRESA – Nella ripresa qualche cambio e sono proprio i padroni di casa che ci guadagnano di più con Rolando che salva la porta da un gol che sembrava ben confezionato da Gervinho.  È ancora Handanovic a metterci una pezza su un tiro pericolosissimo di Pjanic, poi la Roma reclama con Destro per un rigore non dato. Ma c’è la parità in campo (0-0), nei rigori non dati (1-1), in qualche colpo proibito (1-1 De Rossi l’ha dato, Romagnoli l’ha preso, la prova tv chiarirà tutto) e nei punti assegnati (1-1). Tutti forse un po’ delusi per la spartizione, che di fatto non serve a nessuno.

IL COMMENTO – «Abbiamo avuto una settimana difficile – ha spiegato Rudi Garcia -, con molti problemi. Quando non si riesce a vincere è almeno importante non perdere. La Juventus? Ancora ci sono tante partite, nulla è chiuso».

(foto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA AS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”15″]