Giallorossi sull’ottovolante

0
106

Un anticipo con i fiocchi per la Roma di Rudi Garcia, che dimostra grande maturità battendo il Napoli di Benitez. L’allievo tecnico supera il maestro grazie a una doppietta di Pjanic: primo gol realizzato su punizione, davvero magistrale l’esecuzione del giocatore giallorosso, e raddoppio arrivato dal dischetto, dove ha spiazzato letteralemente Reina.

De Sanctis continua a tenere la sua porta inviolata (un solo gol subito in otto gare di campionato), Roma sempre più da record con 24 punti in classifica.

Soddisfatto il tecnico francese: «Sono felice perché abbiamo vinto anche grazie a due calci piazzati, che è bene sfruttare quando una partita è dura come questa».

Rudi Garcia sorride e analizza i particolari: «Il recupero di De Rossi? – si legge in una nota sul sito dell’As Roma – De Sanctis sul tiro di Pandev ha fatto una grande parata che ha cambiato la partita e Daniele lo aiutato. Vedere Morgan ringraziarlo è un bel segnale».

«La Roma di Totti ha raggiunto la Juve di Platini – sottolinea il mister giallorosso -, un giocatore molto importante per me: sono contento di prender parte a questa striscia positiva. Peccato perché è una vittoria di Pirro: abbiamo perso il capitano e Gervinho. Ora valuteremo l’entità dei loro infortuni».

Garcia esalta la difesa della Roma, ma anche l’attacco «in tutte le partite abbiamo sempre fatto almeno due gol».

 

(Foto Roberto Tedeschi)