La coppa del mondo sbarca a Roma dal 19 al 21 febbraio

0
222

I Mondiali brasiliani prenderanno il via a giugno prossimo ma la coppa del mondo è già in giro per il pianeta. E il 19 febbraio arriverà a Roma per gli appassionati di calcio e i tifosi della nazionale azzurra. Il World Cup Trophy Tour, sponsorizzato da Coca Cola, sbarcherà in Italia mercoledì prossimo per mettere in mostra al pubblico il trofeo leggendario che verrà alzato al cielo, il 13 luglio, da una sola squadra. E magari sarà proprio l’Italia di Cesare Prandelli a trionfare nel torneo e conquistare la quinta stella iridata.

LA MOSTRA – La coppa verrà esposta il 19 febbraio presso il Palazzo dei Conservatori, nella sala Esedra di Marco Aurelio. Nei due giorni successivi di mostra, invece, l’esposizione speciale si sposterà a Piazza del Popolo, come avvenuto quattro anni fa in occasione dei mondiali sudafricani, insieme all’allestimento del villaggio Coca-Cola come intrattenimento per bambini e non solo. Sarà possibile vedere dal vivo la coppa del mondo, il giorno 21 febbraio, dalle 13 alle 22; l’orario per le scuole sarà invece 9-13 per 20 e 21 febbraio.

Il cimelio alzato da capitan Cannavaro nel 2006, in Germania, arriverà in Italia il 19 febbraio alle ore 10, all’aeroporto di Ciampino; nello stesso giorno, presso la sala Esedra di Marco Aurelio dei Musei Capitolini, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, a cui presenzieranno il sindaco di Roma Ignazio Marino, il presidente FIGC Giancarlo Abete, il rappresentante Coca Cola Vittorio Cino, alcuni calciatori campioni del mondo e altri personaggi importanti.

IL TOUR – Il World Cup Trophy Tour è partito il 12 settembre dal Brasile, sede della manifestazione intercontinentale, e terminerà nello stesso paese sudamericano il 21 aprile, toccando ben 89 nazioni del globo. Prima dell’Italia la coppa verrà esposta in Spagna (16-18 febbraio), dopodiché si sposterà in Croazia.

IL GIRONE AZZURRO – L’Italia, al Mondiale, è stata inserita nel Gruppo D della fase a gironi con Inghilterra, Costarica e Uruguay.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]