Golf, Ryder Cup: ufficializzati i prossimi appuntamenti della Road to Rome 2022

Spettacolare contest sul Monte Bianco a 3500 metri. Il 23 settembre Open Day dei circoli del Lazio, l’8 ottobre golf in piazza a Monza in avvicinamento all’Open d'Italia e a fine ottobre tappa nel centro di Firenze

0
298

Il cammino del golf italiano verso la Ryder Cup 2022 ha fatto tappa a 3.500 metri con “La Ryder Cup sul Monte Bianco”, secondo evento della “Road to Rome 2022”, la marcia di avvicinamento verso la più importante manifestazione golfistica, che vedrà sfidarsi a Roma, sul percorso del Marco Simone Golf & Country Club, i 12 migliori giocatori europei e i 12 migliori giocatori americani.

Nella sala conferenze della Funivia Skyway Monte Bianco al Pavillon du Mont Fréty (2200 metri), con il trofeo in oro della Ryder Cup giunto dall’Inghilterra, la presentazione alla stampa ha visto gli interventi di: Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022 e Direttore Tecnico delle Squadre Nazionali FIG; Richard Hills, Ryder Cup Director; Pierluigi Marquis, Presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta; Claudio Restano, Assessore al Turismo, Sport, Commercio e Trasporti; Carlo Norbiato, Consigliere segretario dell’Assemblea valdostana.

Presente in sala Luigi Valerio Sant’Andrea, Capo Dipartimento per lo sport – Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha portato i saluti del Ministro per lo Sport Luca Lotti, ricordando che questo Governo ha sempre creduto nel Progetto Ryder Cup 2022, un percorso della durata di undici anni.

Gian Paolo Montali, dopo aver ringraziato il Governo, il Coni e Infront per il supporto al Progetto Ryder Cup 2022 e le Autorità locali per la realizzazione dell’evento in Valle d’Aosta, ha presentato la Road to Rome 2022: “Ogni anno sono previsti cinque appuntamenti nei luoghi più belli e suggestivi d’Italia dove verrà portata la prestigiosa coppa per renderla riconoscibile come un’icona. Vogliamo che il golf diventi un veicolo per lo sviluppo del territorio, come da impegni presi con il Governo e puntiamo a trasformare l’Italia in un Paese a vocazione golfistica facendo da volano per il turismo golfistico. I prossimi appuntamenti del nostro viaggio itinerante sono gli Open Days con circoli aperti a tutti nel Lazio il 23 settembre, il golf in piazza a Monza l’8 ottobre in avvicinamento all’Open d’Italia e a fine ottobre la Ryder Cup farà tappa nel centro di Firenze Il golf non deve avere paura di cambiare, ma di rimanere uguale. La Ryder Cup in Italia, fortemente voluta dal Presidente della FIG Franco Chimenti, è infatti un’occasione unica per far crescere il movimento e arrivare preparati al 2022 quando ci aspettiamo 300 mila spettatori a Roma. Il nostro progetto parte dai giovani: abbiamo già dato vita alla Baby Ryder Cup e in occasione dell’Open d’Italia lanceremo la Junior Ryder Cup.  Per questo evento abbiamo voluto che fossero presenti 5 giovani professionisti di alto livello e due amateur di grandi prospettiva per dimostrare che tutti devono sentirsi parte di questo momento di crescita. La Road to Rome 2022 è una grande opportunità per creare una nuova generazione di talenti e proseguire nella striscia vincente del 2017.

 E’ un vero piacere essere in questa splendida località dell’Italia. Non posso esimermi dal ricordare il tragico evento del terremoto dello scorso anno, che ha fatto vittime nel Lazio, Abruzzo e Marche. Il nostro pensiero va a tutte le persone che hanno perso i loro cari” – ha tenuto a ricordare Richard Hills, che ha aggiunto: “L’idea di far disputare a Roma la Ryder Cup 2022 ci entusiasma. E’ meraviglioso che i benefici dell’ospitare tale competizione coinvolgano tutta l’Italia con l’obiettivo di far crescere il golf, ma anche l’indotto economico e il turismo golfistico. Guardiamo con fiducia e con spirito costruttivo ai prossimi cinque anni di lavoro congiunto da parte di Ryder Cup Europe, Federazione Italiana Golf e Marco Simone Golf & Country Club finalizzato a garantire beneficio a tutto il Paese”.

 

TEE SHOT A 3.500 METRI – Applausi per la sfida “Nearest to the Pin”, che è andata in scena sulla Terrazza di Punta Helbronner (3466 metri), la “Terrazza d’Europa” che unisce Francia e Italia. In chiave Ryder Cup, la location ha simboleggiato il passaggio di testimone fra Parigi 2018 e la successiva edizione europea che si giocherà a Roma.

Il contest, con il commento di Massimo Scarpa, Commissario Tecnico delle Squadre Nazionali Professionisti Maschili Femminili, ha visto esibirsi Corrado De Stefani, Niccolò Quintarelli, Michele Ortolani, Alessandro Grammatica e Guido Migliozzi, che gareggiano nei principali circuiti golfistici europei. Con loro anche i giovani amateur Andrea Romano e Charlotte Cattaneo,  protagonisti nel 2017 di due delle sette vittorie internazionali in campo dilettantistico nella trionfale stagione della FIG. Gli azzurri si sono sfidati in una gara di abilità e precisione con dei colpi spettacolari verso un green posto a circa 200 metri in linea d’aria, con un dislivello dalla Terrazza di circa 100 metri. Primi classificati (a pari merito) Alessandro Grammatica e Charlotte Cattaneo.

IL GOLF IN PIAZZA – Curiosità, interesse e tanta voglia di scoprire la bellezza del golf. Grande successo per il putting green posizionato nel centro di Courmayeur. Bambini e adulti hanno preso confidenza con bastoni e palline sotto la guida di tecnici qualificati. Lo staff della FIG ha fornito inoltre materiale informativo delle promozioni in atto per iniziare a giocare.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Sgombero Polizia Locale Roma

Senza patente investe un uomo in strada: preso 31enne a Roma

Alla guida di una BMW nera aveva investito un uomo in via Flaminia lo scorso 18 settembre, e si era dato alla fuga: il responsabile, P.C.D. di 31 anni, colombiano, è stato alla fine...

La storia e il cibo che fanno cultura, il weekend 22-24 settembre ai Castelli

Prosegue il ciclo "Viaggio nel tempo ai Castelli Romani" nelle biblioteche e in altre location del territorio, con eventi di riscoperta della storia locale programmati fino alla fine di ottobre. In questo weekend: venerdì...

Lo Spin Cycling Festival arriva questo weekend al Guido Reni District di Roma

Spin è il primo Festival della capitale interamente dedicato al mondo della bicicletta dove noti brand nazionali ed internazionali, designer, start-up, enti ed associazioni, presentano al pubblico nuovi prodotti, innovazioni, idee e riflessioni sulla...

Regione Lazio, 3 milioni a Lazio Ambiente per pagare gli stipendi

“L’Amministrazione regionale sta predisponendo la delibera, che andrà in Giunta martedì, che prevede un anticipo di cassa alla società Lazio Ambiente pari a 3 milioni di euro. Le risorse consentiranno di far fronte alla...

Tutto pronto per il Luna Park della Scienza

Il 23 settembre, all'interno del parco dell'Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica 42, dalle 15:00 alle 21:00, l'Associazione Frascati Scienza con la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, inaugurerà...