Ss Lazio, Petkovic: «Pensiamo prima all\’Europa League e al Varsavia»

0
68
 

«La partita del 26 maggio è stata diversa da tutte le altre. Sappiamo quanto è importante il derby, è una gara speciale, ma ora dobbiamo pensare al Legia Varsavia».

Il pensiero di Gonzalez è lo stesso di tutti i giocatori della Lazio, ed è quanto il tecnico Petkovic ha voluto inculcare nella testa dei suoi ragazzi. Prima viene l'Europa «perchè vincere in Coppa è bello e importante – ha detto il tecnico biancoceleste -, ma nessuna competizione va sottovalutata, e la Lazio si impegnerà anche in campionato».

Obiettivo numero uno battere il Varsavia (questa sera fischio d'inizio alle ore 21.05 allo Stadio Olimpico), e poi quindi pensare alla Roma.

LEGGI ANCHE: Lazio-Roma, Ignazio Marino: «Spero che il derby sia una festa»

Mister Petkovic ha intenzione di schierare la migliore formazione possibile e ha convocato i portieri Marchetti, Berisha, Guerrieri; i difensori Konko, Ciani, Novaretti, Cavanda, Cana; i centrocampisti Ledesma, Onazi, Ederson, Candreva, Lulic, Gonzalez, Hernanes, Felipe Anderson, Crecco; e gli attaccanti Floccari, Klose, Perea, Keita.

Intanto per questa gara di Europa League proseguono i controlli agli aeroporti, alle stazioni e al punto di raccolta di piazza delle Canestre, a Villa Borghese. Ieri sera le pattuglie della questura, secondo quanto riporta l'agenzia Dire, sono intervenute nei pressi delle fermate della metro B lungo la Cristoforo Colombo, dove i tifosi polacchi, circa un centinaio, hanno provocato l'arresto di un convoglio, azionando il freno di emergenza.

I militari hanno seguito gli ultrà fino al loro rientro in un camping di Ostia, dove più tardi due autisti di taxi hanno richiesto l'intervento delle forze dell'ordine perchè alcuni tifosi si rifiutavano di pagare le corse. Il commissariato di Ostia ha predisposto dei servizi di vigilanza fissa per prevenire possibili situazioni di tensione. I tifosi identificati rischiano di essere daspati.

gds