Confederations Cup: l\’Italia fatica ma batte il Giappone e vola in semifinale

0
20

Che il Giappone sarebbe stato un osso duro era risaputo da giorni. Ma che l'Italia avrebbe ottenuto la vittoria contro la squadra di Alberto Zaccheroni in rimonta e solo dopo 95 estenuanti minuti di gioco non era previsto. Nella lunga notte di Recife gli Azzurri hanno conquistato la semifinale di Confederations Cup battendo per 4-3 la selezione nipponica, raggiungendo quota 6 punti nel Girone A e conquistando matematicamente il penultimo atto del torneo.

La partita si è messa subito in salita per gli uomini di Cesare Prandelli, ritrovatisi in svantaggio per 0-2 per mano di Honda (al 21' su rigore) e Kagawa (33'). Il goal della bandiera di De Rossi mandava le squadre a riposo sull'1-2. Nella ripresa poi è successo di tutto: l'Italia completava la rimonta con l'autorete del difensore Uchida al 50' e il rigore trasformato da Balotelli al 52'. I nipponici però fissavano il risultato sul 3-3 con la rete di Okazaki al 69'. E' stato poi il definitivo 4-3 di Giovinco, partito dalla panchina, a consegnare il successo agli Azzurri a quattro minuti dal fischio finale e condannare all'eliminazione il Giappone.

L'Italia completerà il suo girone eliminatorio Sabato 22 Giugno (ore 21 italiane) quando affronterà i padroni di casa del Brasile, anche loro matematicamente in semifinale dopo aver battuto il Messico (2-0) qualche ora prima della faticosa impresa di Pirlo e compagni.