De Rossi: \”Rivendico quello che ho detto sulla Roma\”

0
38

"Non c'è niente da chiarire, anzi ribadisco ciò che ho detto nei giorni scorsi e lo rivendico. In ogni caso mancherei di rispetto ai miei compagni di Nazionale e al mister se ora pensassi a Roma invece che alla Confederations Cup. Nella Roma non si tratta solo di mancanza di serenità. In Azzurro gioco bene perchè sono aiutato da tante cose che funzionano, come i compagni, l'impianto e tutto un organico. Cose del genere si costruiscono negli anni, proprio come è successo in Nazionale. Dai passi falsi notevoli siamo riusciti a ricostruire un'idea e a raggiungere dei risultati. Non basta solo questo ma ciò è un buon ingrediente”.

Con queste nuove parole piccanti, espresse ieri in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale Azzurra, il centrocampista della Roma e dell'Italia Daniele De Rossi ha ribadito ciò che qualche giorno fa lo aveva portato sulle prime pagine dei quotidiani capitolini. "A Roma si vive di calunnie" aveva affermato il mediano romanista in merito alle continue critiche da lui ricevute negli ultimi tempi, che hanno in parte comportato il suo rendimento negativo. La tifoseria si è stretta attorno a Capitan Futuro, anche se una parte di essa continua a volerlo lontano dalla Capitale (per lui le offerte di mercato non mancherebbero affatto). Sarà una telenovela lunga ed estenuante, per tutti.

Intanto la Roma ha messo in cantiere il suo secondo colpo di mercato, anche se ancora manca l'ufficialità: dopo l'acquisto del difensore dell'Udinese Mehdi Benatia, arriva in giallorosso anche Tin Jevdaj, difensore classe '95 acquistato dalla Dinamo Zagabria per circa 5 milioni di Euro. In uscita, è ufficiale l'approdo al Tottenham dell'ex direttore generale Franco Baldini, dimessosi alcuni giorni fa dall'incarico che ricopriva nella Roma.