SS Lazio, Perea a Roma per le visite mediche

0
19
 

E’ iniziato ufficialmente il mercato della Lazio con il primo volto nuovo che ha preso conoscenza con la capitale. Si tratta di Brayan Perea, giovane attaccante colombiano proveniente dal Deportivo Calì.

Atterrato a Roma martedì sera, ieri si è sottoposto alle visite mediche di rito presso la clinica Paideia facendosi sfuggire poche frasi come: «Sono molto contento» e «Forza Lazio».

Perea non sarà probabilmente l’unico nuovo arrivo sudamericano. Biglia e Felipe Anderson restano a un passo. Il centrocampista dell’Anderlecht sembra vicinissimo e i prossimi giorni potrebbero essere decisivi. La trattativa per l’esterno brasiliano continua da sei mesi nonostante le difficoltà tra Santos e fondo inglese (proprietarie del cartellino del giocatore). Tare volerà in Brasile per provare a chiudere e a respingere il ritorno di fiamma dell’Atletico Madrid.

Oltre ai due si continua a lavorare su difesa e attacco con Granqvist, Bakary Kone e Chygrinskiy monitorati per il reparto arretrato, Matri, Eder e Immobile per quello avanzato.

Intanto la società lavora per la conferma di Candreva, al momento in comproprietà con l’Udinese. I friulani seguono con interesse Kozak e proprio su uno scambio alla pari, tra i due, i rispettivi dirigenti sono all’opera.

Per il mercato in uscita continuano le richieste per Lulic su cui Inter e Juventus hanno fatto più di un pensiero. Sull’argomento ieri ha tuonato il patron Lotito: «Smentisco categoricamente che possa partire». Il presidente biancoceleste continua anche la sua battaglia per la sede e la data della finale di Supercoppa Italiana. Lotito spinge per disputare il match a Pechino, mentre la Juventus spinge per una soluzione alternativa proponendo addirittura Roma. Decisivi saranno i prossimi giorni e proprio dalla data della finale dipenderà il ritiro estivo ad Auronzo.

Infine è prevista per oggi alle 18 a piazza di Spagna per l’evento uno “Scatto per la storia” in cui i tifosi potranno farsi immortalare ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti con la Coppa Italia.

Antoniomaria Pietoso