Seedorf arriva a Milano, la Roma stringe per Allegri

0
24
 

Destini incrociati in casa Milan e Roma per quanto riguarda la panchina. Nel capoluogo lombardo, riferisce ''Calciomercato.com'', è arrivato Clarence Seedorf per occuparsi di alcune questioni legate ai propri investimenti in Italia. Teoricamente, non è in programma un incontro col patron rossonero Silvio Berlusconi, che vorrebbe affidargli la panchina del Milan dopo il sempre più probabile addio di Massimiliano Allegri. Ma non si esclude un contatto tra l'ex premier ed il giocatore.

L'olandese non riscuote il gradimento di gran parte dello spogliatoio e della tifoseria e anche il suo attuale club, il Botafogo (che gli garantisce uno stipendio da 3,5 milioni e ha puntato su di lui come uomo immagine della società), non sarebbe felice all'idea di privarsene. Ma l'ex calciatore rossonero è un pallino del presidente, che vede in lui un'intuizione alla Fabio Capello, e la sua candidatura resta in pole rispetto a quelle di Van Basten e Donadoni.

A Roma, vertice a Trigoria con Baldini e Sabatini per convincere Allegri ad accettare la proposta giallorossa. L'obiettivo del club capitolino è chiudere la ''pratica'' entro 48 ore. La società ha migliorato l'offerta all'attuale tecnico del Milan, passando da una proposta di triennale di 2,5 milioni ad una da tre più bonus. L'ultima parola però spetta al club rossonero, che dovrebbe liberare il tecnico, legato da un contratto fino al 2014. Per quanto riguarda il futuro di Aurelio Andreazzoli, ieri si è tenuto un meeting tra il tecnico di Massa e la dirigenza.

Si è discusso su ciò che è accaduto negli ultimi mesi, analizzando tutti i giocatori della rosa non solo dal punto di vista tecnico-tattico, ma anche comportamentale. Una sorta di schedatura per poter programmare il mercato in entrata e uscita, in attesa dell'annuncio del nuovo allenatore. Ad Andreazzoli è stata offerta la possibilità di rimanere nello staff tecnico e la promessa che in caso di offerte sarebbe lasciato libero. Anche perchè Allegri come vice vorrebbe portarsi con sè Mauro Tassotti. (asca)