Derby di Coppa tra show e sicurezza

0
25
 

Il derby di Coppa Italia comincia prima di tutto fuori dallo stadio Olimpico e poi domenica sera avrà sul campo il suo grande epilogo, con una delle due squadre capitoline che potrà alzare al cielo, sotto gli occhi e gli applausi dei suoi tifosi, il trofeo piuttosto ambito per le chance che regalerà nella prossima stagione.

Con le squadre in attenta preparazione e coinvolte in mille eventi durante questi giorni, arrivano le prime indicazioni per lo spettacolo e la sicurezza. Nella finale infatti, prevista per le ore 18, la cantante Malika Ayane intonerà a cappella l’Inno di Mameli. Una voce soave che emozionerà un Olimpico pieno e pronto a cantare in coro.

Lavoro piuttosto complicato quello che dovranno svolgere le forze dell’ordine per garantire la sicurezza, affinchè tutto si svolga nella maniera più tranquilla possibile. Saranno ben mille gli uomini chiamati a vigilare prima, durante e dopo l’incontro. Ma il prefetto Pecoraro ha assicurato che non è prevista nessuna misura speciale perchè non ci sono segnalazioni particolari. Misure, quindi, d’ordine e non eccezionali, anche se si tratta di un grande evento sportivo, che richiede un dispiego di forze e anche economico notevole.

Bisognerà fare appello anche al buon senso dei tifosi, per evitare incidenti, e vivere questo derby invece con uno spirito sportivo, soprattutto quando al termine del match una metà di Roma festeggerà e l’altra invece tornerà a casa senza “tituli” per dirla come il tecnico portoghese. Viste anche le precedenti squalifiche dell’Olimpico e i segnali lanciati da Uefa e Lega alle squadre romane, evitare incidenti e cori razzisti sarebbe un segnale intelligente e di amore dei tifosi verso i rispettivi club.

Gianna De Santis