Tennis, Internazionali: avanza la ditta Errani – Vinci

0
61
 

Menù ricco oggi al Foro Italico. Con gli ottavi di finale infatti tutti i big saranno impegnati sui campi romani, e iniziano anche i giorni di maggior affollamento sugli spalti. A tenere alta la bandiera del tennis azzurro ci sarà la “premiata ditta Errani-Vinci”.

Le due azzurre approdano al terzo turno vincendo le proprie gare contro la statunitense McHale e l’azzurra Burnett. Più difficile del previsto per la Errani il match contro la statunitense McHale.

La numero 1 del tennis azzurro chiude in tre set per 7-5/5-7/6-2 in una gara – maratona di 2h51'. Un match che Sara poteva chiudere agevolmente in una seconda frazione in cui sul punteggio di 5-2 sul proprio servizio, non sfrutta ben quattro match point, occasione che si ripete anche sul 5-4, ma ancora una volta la lombarda non coglie l’occasione, perdendo il servizio e il set per 7-5. Al terzo set però la Errani ritrova il proprio gioco portandosi avanti per 5-0 e chiudendo per 6-2. Per lei adesso ci sarà Maria Kirilenko. Più semplice per Roberta Vinci il passaggio al terzo turno. La numero 13 del tabellone si aggiudica in due set il derby contro la romana Nastassja Burnett per 6-1/6-4.

A separarla dai quarti di finale la sfida contro la rumena Halep. «Ero abbastanza emozionata – spiega la Burnett -. Per crescere continuerò a lavorare sui piccoli dettagli, devo essere più coraggiosa. Quando arriverò al n. 12-13 del mondo? Non so quanto ci metterò, spero non molto. Devo imparare a imporre il mio gioco». Senza problemi arriva al terzo turno Maria Sharapova, che si sbarazza della qualificata spagnola Muguruza in appena 1h04' con un doppio 6-2. Per Maria prossimo impegno la statunitense Stephens.

Nel tabellone maschile la notizia del giorno è il ritiro dello scozzese Andy Murray testa di serie numero 3, che abbandona la gara contro lo spagnolo Grenolles per un problema alla schiena, dopo aver perso il primo set per 6-3 e vinto il secondo al tie-break. Qui ha deciso di abbandonare la gara, festeggiando così amaramente il suo 26esimo compleanno. «Forse è il caso che rinunci a Parigi» ha dichiarato il britannico a fine match. Sconfitti ieri anche il francese Tsonga, per mano del polacco Janowicz (6-4/7-6), mentre lo svizzero Stanisla Wawrinka abbandona senza scendere in campo per un problema alla gamba.

Paolo Pizzi