SS Lazio, Petkovic: \”Con il Cagliari non sarà facile per l\’Europa League, ma l\’Udinese…\”

0
41

Non dipende tutto da lei per la qualificazione all'Europa League, ma il suo ce lo sta mettendo con onore e determinazione. La vittoria di ieri contro la Sampdoria (2-0) non ha permesso alla Lazio di piazzarsi al quinto posto, l'ultimo valido per l'accesso alla competizione europea, occupato dall'Udinese che contemporaneamente, qualche ora fa, aveva la meglio sull'Atalanta e rendeva "inutili" le fatiche biancocelesti. Resta una sola partita da giocare, Domenica prossima contro il Cagliari, e l'imperativo è vincere per non avere nessun altro rimpianto. Sperando che i friulani commettano un passo falso in casa dell'Inter.

Il tecnico laziale Vladimir Petkovic incita la squadra a dare il massimo per raggiungere l'obiettivo Europa League: "sarà importante sconfiggere il Cagliari per cercare di andare in coppa ma non sarà facile, perchè ognuno vuole concludere il campionato in modo positivo. Ma l'Udinese dovrà sfidare l'Inter a Milano e non sarà semplice neanche per lei. Non giochiamo ancora al massimo delle nostre possibilità ma stiamo vivendo giorno per giorno e siamo cresciuti molto, a livello personale e di squadra. Cercheremo di continuare su questa via anche nella prossima partita. Poi penseremo al derby".

L'attaccante Sergio Floccari, autore dell'1-0 che ha sbloccato il risultato in favore della Lazio, elogia il risultato ottenuto dalla squadra contro la Samp e pensa già alla trasferta decisiva con il Cagliari: "l'importante era portare a casa la vittoria e, pur non facendo la nostra miglior prestazione, ci siamo riusciti. Potevamo chiudere la partita prima di arrivare al 2-0 allo scadere di Candreva, perchè la Sampdoria è una squadra organizzata con ottima qualità in attacco, che può farti male. Ora dobbiamo prepararci al meglio per Cagliari, dove ci aspetta un avversario che vorrà finire bene la stagione. E poi l'obiettivo è arrivare al top della forma per la finale di Coppa Italia con la Roma".

Lorik Cana, difensore centrale biancoceleste, conclude la disamina: "c'erano tanti tifosi all'Olimpico ed era importante chiudere bene in casa, oltre che arrivare all'ultima giornata ancora in corsa per l'Europa. Sono convinto che l'Inter possa fermare l'Udinese quindi c'è da battere assolutamente il Cagliari e fare il nostro dovere. Dobbiamo migliorare ancora come squadra ma se giochiamo con lo spirito giusto possiamo sistemare le questioni tecniche. Ultimamente infatti abbiamo ripreso a vincere perchè ci siamo concentrati bene su ogni singola partita".