Serie A: vincono Fiorentina, Napoli, Udinese e Lazio. Siena e Palermo in Serie B

0
30

Manca una giornata al termine della stagione 2012/13 di Serie A e, oltre a scudetto e secondo posto, il campo ha emesso il suo verdetto per le retrocessioni in Serie B. Gli unici traguardi ancora in discussione sono quelli per l'Europa League e per la terza piazza valida per i preliminari di Champions.

La 37° giornata di campionato, iniziata ieri con Cagliari-Juventus 1-1 e Catania-Pescara 1-0, è proseguita alle 12.30 con ben tre anticipi: Al "Bentegodi" il Torino di Giampiero Ventura ha festeggiato la salvezza pareggiando 1-1 contro il Chievo Verona. I padroni di casa passano in vantaggio con Thereau al 10' e si fanno riprendere da un rigore di Cerci nove minuti più tardi, per un pari davvero scontato. Contemporaneamente anche il Genoa ufficializzava la sua permanenza nella massima serie con lo 0-0 del "Luigi Ferraris" contro l'Inter, già da una settimana fuori da ogni discorso europeo per il prossimo campionato, mentre la Fiorentina sconfiggeva il Palermo e lo mandava in Serie B (1-0, goal dell'ex Toni al 41').

Nel pomeriggio tante emozioni: il Napoli saluta con una vittoria i tifosi del "San Paolo" ma fatica più del previsto contro il Siena già retrocesso: gli azzurri sono costretti a rimontare il vantaggio dell'esordiente difensore Grillo (36') e concretizzano il sorpasso, dopo il pareggio al 73' del sempre più capocannoniere Cavani (fermato due volte dal palo nel primo tempo), con la rete al 94' di Hamsik che fa impazzire di gioia il pubblico di casa. Sorride anche la Lazio, che stacca in classifica la Roma (impegnata stasera alle 20.45 contro il Milan a "San Siro") e batte all'"Olimpico" la Sampdoria per 2-0: a indirizzare gli uomini di Vladimir Petkovic verso i tre punti sono i goal di Floccari (10') e Candreva su rigore (94'). La vittoria della Lazio è però resa "inutile" dal contemporaneo successo per 2-1 dell'Udinese sull'Atalanta, anch'esso maturato in rimonta (vantaggio bergamasco di De Luca e doppietta di Di Natale per i friulani). I bianconeri allenati da Francesco Guidolin sono al momento al sesto posto con 63 punti e dietro di loro c'è proprio la Lazio a 61, con la Roma più staccata a quota 58: se la Fiorentina è già qualificata per l'Europa League, saranno con ogni probabilità queste tre squadre a contendersi l'ultimo posto disponibile, con la prima favorita sulle capitoline.

A retrocedere in Serie B, come detto e in attesa delle squadre che invece faranno il percorso inverso dai cadetti, sono Pescara, Siena e Palermo. Per l'ufficialità o meno del Milan ai preliminari di Champions League (il Napoli matematicamente secondo accede alla coppa dalla porta principale) bisognerà attendere ancora qualche ora. Alle 18.30 in scena il derby Parma-Bologna allo stadio "Ennio Tardini", valido solo per l'orgoglio regionale.

37° giornata – Serie A

Juventus-Cagliari 1-1
Catania-Pescara 1-0
Chievo Verona-Torino 1-1
Fiorentina-Palermo 1-0
Genoa-Inter 0-0
Lazio-Sampdoria 2-0
Napoli-Siena 2-1
Udinese-Atalanta 2-1
Parma-Bologna ore 18.30
Milan-Roma ore 20.45

Marco Reda