AS Roma, Destro: \”Sognavo un rientro così. Noi più forti della Lazio\”

0
43

"E' stata la serata più importante della mia vita. Sognavo un rientro così, segnare due goal e portare la Roma in finale di Coppa Italia. Dedico le mie reti alla mia famiglia, alla mia fidanzata e alle persone che mi sono state vicine nei momenti difficili. Ora c'è la Lazio ma prima abbiamo altre partite di campionato. Noi siamo più forti dei biancocelesti e non sarà una sfida come le altre".

Con queste parole Mattia Destro, autore di una doppietta in Inter-Roma 2-3 di ieri sera, ha commentato il passaggio del turno di Coppa Italia dei giallorossi e l'approdo alla finale del 26 Maggio, dove incontreranno la Lazio. Per la prima volta nella storia della competizione l'atto finale sarà costituito dal derby di Roma.

Raggiante, e provocatorio come sempre, anche il centrocampista Daniele De Rossi, autore di una prestazione a due facce contro i nerazzurri: "se tutti stanno bene siamo una squadra forte come pochi – ha dichiarato Capitan Futuro a fine gara – ora per fortuna abbiamo il campionato e non penseremo troppo alla finale con la Lazio. Non possiamo stare fuori dalle coppe europee, dobbiamo raggiungere la Champions League e posizioni più alte in classifica di quella attuale. In finale avrei preferito un club più forte della Lazio, ma sarà una partita carica di mille emozioni. In ogni caso, ripeto, c'è tempo per pensare al derby".

Francesco Totti è contento per il traguardo raggiunto e sembra già proiettato verso la stracittadina del mese prossimo: "la finale sarà un evento unico per Roma, resta solo una partita da giocare. Volevamo centrare la finale di Coppa Italia e battere l'Inter, siamo riusciti in entrambi gli obiettivi. Nel secondo tempo di ieri siamo andati meglio e aumentando la pressione ci siamo presi la vittoria".

Aurelio Andreazzoli, infine, mantiene la sua proverbiale calma e analizza il match vinto con la squadra di Stramaccioni: "abbiamo vinto grazie alla compattezza di gruppo, nella ripresa abbiamo messo ordine rispetto a un brutto primo tempo in cui siamo stati poco aggressivi e troppo passivi. Sicuramente è fastidioso giocare bene solo per metà partita, forse è un problema di approccio alle gare. Il 4-3-3 comunque mi dà più garanzie rispetto ad altri moduli, anche se non è lo schema di base di questa Roma. Da domani penseremo al Pescara, alla Lazio baderemo più avanti perchè dobbiamo raddrizzare il nostro campionato".