SS Lazio, Petkovic: \’\’Cammino in Europa League compromesso all\’andata\’\’

0
79

"Dobbiamo fare i complimenti al Fenerbahce per aver ottenuto la qualificazione alla semifinale, noi potevamo passare il turno ma abbiamo compromesso tutto nella gara di andata. Non posso rimproverare niente ai miei ragazzi". Con queste parole il tecnico Vladimir Petkovic commenta il pareggio di Europa League di ieri sera della sua Lazio contro il Fenerbahce, un 1-1 che non è stato sufficiente per centrare la semifinale della competizione europea (i turchi hanno vinto la gara di andata per 2-0 a Istanbul). "Nel match di ritorno la Lazio ha dato tutto dominando l'avversario e sono mancate un po' di concentrazione e fortuna – aggiunge Petkovic – ma sono orgoglioso della mia squadra e di quanto fatto quest'anno in Europa League, anche se avremmo voluto terminare il nostro cammino con una vittoria. Abbiamo perso solo una volta in questa competizione, proprio nell'andata con il Fenerbahce e con un arbitraggio che ha inciso tantissimo. Ora vogliamo vincere la Coppa Italia e proseguire il cammino in campionato a testa alta".

E' rammaricato dell'eliminazione anche il centrocampista bosniaco Senad Lulic, autore dell'illusorio 1-0 che aveva rilanciato le speranze qualificazione della Lazio: "Abbiamo mostrato carattere, grinta e un ottimo atteggiamento ma non c'è stato niente da fare. Abbiamo sbagliato la partita in Turchia e ora ne paghiamo le conseguenze. Inoltre l'arbitro dell'andata ha compromesso il nostro cammino. Ora dobbiamo guardare avanti in campionato: i punti da recuperare per il terzo posto Champions sono tantissimi ma penseremo partita dopo partita. Lunedì contro la Juventus daremo il massimo per dimostrare che siamo una grande squadra".

Chiude la disamina il portiere Federico Marchetti, protagonista in positivo dell'intera stagione laziale: "Siamo dispiaciuti per l'eliminazione perchè meritavamo la soddisfazione di arrivare almeno in semifinale di Europa League. All'andata siamo stati un po' penalizzati dal direttore di gara ma il calcio è questo. Faccio i complimenti al Fenerbahce per essere andato avanti in questa coppa. Noi guarderemo avanti e ce la giocheremo in campionato e in Coppa Italia".