Lazio, «Yes, we can»: Petkovic ci crede

0
20
 

La settimana più importante della stagione della Lazio toccherà stasera il culmine allo stadio Olimpico di Roma, dove i biancocelesti proveranno a ribaltare il 2- 0 subito all’andata dal Fenerbahce.

I capitolini cercheranno l’impresa di centrare la semifinale di Europa League e sarebbero la prima squadra italiana a riuscirci. Per la prima volta nel recente passato il derby contro la Roma è passato quasi in secondo piano e l’1-1 ottenuto ha caricato l’ambiente. Troppo importante il palcoscenico europeo e troppo ghiotta l’occasione di entrare tra le prime quattro. Il club turco, nonostante il successo dell’andata, non appare imbattibile, ma ovviamente molto dipenderà dall’atteggiamento della Lazio che dovrà cercare di imporre il proprio ritmo fin dal primo minuto. A complicare l’impresa ci sarà anche il silenzio in cui si terrà la sfida a causa della seconda giornata a porte chiuse combinate ai capitolini per il saluto romano nel match degli ottavi contro il Borussia.

I tifosi della Lazio non si sono fatti trovare impreparati e saranno presenti fuori dalla curva Nord dove seguiranno il match dai maxi schermi e inciteranno i loro beniamini. Proprio a loro si è rivolto Petkovic nella conferenza stampa pre partita: «Giocheremo anche per loro, sono sempre al nostro fianco e anche lunedì ci hanno sostenuto per novanta minuti. Il risultato sarà fondamentale, dobbiamo attaccare e cercare di segnare il prima possibile. Una cosa è certa: noi ci crediamo». Dello stesso avviso anche Candreva che ha ben chiaro cosa fare: «Siamo arrabbiati perché potevamo arrivare a questo match con un risultato diverso. Cerchiamo il gol e spero di segnare magari anche con i tiri da fuori».

Il tecnico bosniaco avrà problemi anche di formazione. Onazi e Mauri sono squalificati, mentre Konko, Pereirinha e Dias sono ancora out. Gonzalez e Radu sono acciaccati, ma dovrebbero stringere i denti. Scontata la conferma in attacco di Klose, qualche chance per Kozak capocannoniere di Europa League con dieci gol all’attivo.

Antoniomaria Pietoso