Serie A: il Napoli resta in scia Juventus, pareggio del Milan a Firenze. Clamoroso harakiri Inter

0
24

La 31esima giornata di Serie A ha riservato questa Domenica, agli appassionati di calcio, tantissime emozioni ed altrettanti sorprendenti colpi di scena, a cominciare dal lunch match di Firenze delle 12.30 fino ai posticipi delle 20.45, disputatisi a Milano e Napoli.

Allo stadio "Artemio Franchi" Fiorentina e Milan hanno chiuso sul 2-2 il loro interessante scontro diretto dell'ora di pranzo, con rossoneri che raggiungono il doppio vantaggio (Montolivo al 14' e Flamini al 62') e toscani che riescono sempre a stare al passo e rispondere per le rime, rimontando con i rigori di Ljajic (66') e Pizarro (73'). Con questo pareggio la squadra di Massimiliano Allegri perde terreno dal secondo posto del Napoli, mentre la Fiorentina fa un piccolo passo verso la zona Champions League, rafforzando il suo piazzamento in Europa. Tante, inoltre, le polemiche per la direzione arbitrale del signor Tagliavento, reo di aver espluso esageratamente il viola Tomovic, aver concesso un rigore inesistente (il primo) alla Fiorentina e negato uno più limpido al Milan a tempo quasi scaduto.

Nel pomeriggio spicca la vittoria del Palermo sul campo della Sampdoria, un 1-3 che porta le firme rosanero di Von Bergen, Ilicic e Garcia (Munari aveva segnato il momentaneo 1-1 per i blucerchiati) e piazza i siciliani al terzultimo posto in graduatoria a pari punti con Genoa e Siena (27). Proprio i toscani, infatti, non vanno oltre lo 0-0 casalingo con il Parma e, come detto, vengono agganciati dal Palermo in classifica, mentre il Cagliari compie un altro passo importante per la salvezza pareggiando con lo stesso risultato (0-0) contro il Catania, con gli etnei che raggiungono quota 46 punti e sono ad una lunghezza di distacco dalla Roma, impegnata domani sera nel derby con la Lazio. L'Udinese strapazza il Chievo Verona per 3-1 (doppietta di Di Natale e rete di Benatia per i friulani, Papp in goal per i veneti) e conferma il nono posto alle spalle proprio del Catania.

Nei posticipi serali, uno in particolare, succede di tutto: il Napoli di Walter Mazzarri sconfigge per 2-0 il Genoa, che torna nelle zone bollenti della classifica, grazie alle marcature di Pandev e Dzemaili, che rimediano al calcio di rigore fallito da Cavani (parata del portiere Frey), permettono ai partenopei di allungare al secondo posto sul Milan e di restare a -9 dalla capolista Juventus, mantenendo ancora aperto il campionato. A Milano invece, stadio "San Siro", l'Inter incappa in una rocambolesca ed incredibile sconfitta contro l'Atalanta: gli uomini di Andrea Stramaccioni chiudono il primo tempo sull 1-0 (rete di Rocchi) e dopo aver subìto nella prima parte di ripresa il pareggio di Bonaventura (65') vanno sul 3-1 un minuto più tardi, con la doppietta dell'argentino Alvarez, la prima in Serie A. Poi il blackout. E la tripletta dell'argentino Denis che condanna Guarìn e compagni ad un incredibile ko per 3-4, il quale rischia di essere pesante per il raggiungimento dell'obiettivo Europa League.

31esima giornata – Serie A

Juventus-Pescara 2-1
Bologna-Torino 2-2
Fiorentina-Milan 2-2
Catania-Cagliari 0-0
Sampdoria-Palermo 1-3
Siena-Parma 0-0
Udinese-Chievo Verona 3-1
Inter-Atalanta 3-4
Napoli-Genoa 2-0
Roma-Lazio  domani (ore 20.30)

Marco Reda