Lazio, Petkovic: «Turchi forti, ma vogliamo vincere»

0
36
 

In uno stadio incandescente e tutto esaurito la Lazio cerca una storica qualificazione alle semifinali di Europa League. Stasera alle 21.05 al Sukru Saracoglu i biancocelesti vanno a far visita al Fenerbahce nell’andata dei quarti di finale della competizione europea. Ritrovato il successo in campionato con il 2-1 in rimonta sul Catania, i capitolini vogliono continuare la loro avventura in Europa League dove sono ancora imbattuti.

La gara contro i turchi arriva a pochi giorni dal derby contro la Roma, ma Petkovic è concentrato solo sul Fenerbahce: «Sicuramente è un avversario molto valido. Con questo campo e con questo pubblico hanno sempre un piccolo vantaggio. Noi dobbiamo cercare di sfruttare le nostre caratteristiche e le nostre forze per dominare l’avversario. D’altra parte, per me esiste solo la gara di domani, al derby penserò da venerdì mattina».

Il tecnico bosniaco potrà contare sugli importanti rientri di Klose e Mauri, ma dovrà fare a meno di Pereirinha, Konko, Floccari e Dias alle prese con i rispettivi infortuni. I biancocelesti poi avranno davanti anche un pubblico notoriamente molto caldo, e al ritorno non potranno contare sull’affetto dei propri sostenitori dovendo scontare la seconda giornata a porte chiuse per il saluto romano mostrato contro il Borussia Moenchengladbach. Petkovic non appare però preoccupato da questo fatto: «Loro hanno un doppio vantaggio: scendere in campo con un pubblico del genere all’andata e l’abitudine rispetto a noi di giocare senza tifosi avendolo fatto più volte negli ultimi due campionati. Ma d’altra parte noi combattiamo contro tutto e tutti e vogliamo passare il turno».

Destinato a una maglia da titolare è Lorik Cana che vivrà questa sfida come un derby visto i tanti anni passati con la maglia del Galatasaray: «Sicuramente sarà una partita particolare per me essendo tifoso del Galatasaray, ma sono un professionista e mi concentro solo sul lavoro. Conosco l’ambiente e cercherò di aiutare i miei compagni ad ambientarsi. Il nostro obiettivo è arrivare più avanti possibile». Per quello che riguarda la formazione appare scontato il rilancio dal primo minuto di Klose e Mauri come la conferma di Onazi a centrocampo e di Gonzalez come terzino destro, possibile un turno di riposo per Hernanes apparso in debito di ossigeno. Buone possibilità di ritagliarsi uno spazio importante per Kozak, capocannoniere di Europa League con dieci reti all’attivo.

Antoniomaria Pietoso