AS Roma, Pallotta: \’20 anni per fare grande la Roma\’

0
16

Da ieri pomeriggio, nell'ambiente AS Roma, c'era molta attesa per le dichiarazioni del Presidente giallorosso James Pallotta, che da New York ha incontrato i giornalisti per fare il punto della situazione su squadra e società, in ottica presente e soprattutto futura.

"Non abbiamo preso in mano la Roma per fare due o tre anni di cassa" – ha subito affermato il patron statunitense, originario di Boston – perchè il nostro progetto è a lungo termine. In 20 anni riporteremo la Roma ai livelli che le competono". Saranno disposti i tifosi ad aspettare, nella peggiore delle ipotesi, addirittura vent'anni? Ci vorrà pazienza, ma intanto sono stati fatti importanti passi in avanti, come spiega Pallotta: "nessun club al mondo può vantare sponsor come Nike, Disney e Wolkswagen. Non è necessario averne tanti perchè ne bastano pochi ma buoni". 

Due parole vengono spese anche riguardo la questione Al Qaddumi, lo sceicco giordano fino a qualche settimana fa in trattativa con la Roma per entrare in società, e sulla costruzione del nuovo stadio di proprietà: "sembrava fosse una cosa seria quella dello sceicco ma alla fine si sa come è andata a finire. E' stata solo una perdita di tempo che però non ha influito sul nostro lavoro. Per quanto riguarda il nuovo stadio sta procedendo tutto secondo i tempi previsti".

Pallotta analizza anche l'attuale momento della squadra in campionato: "abbiamo talento perchè altrimenti non batti squadre come Inter, Milan e Juventus. A volte mi sveglio di notte e mi chiedo come sia possibile perdere alcune partite. L'allenatore Andreazzoli sta facendo un ottimo lavoro ma è presto per parlare del suo futuro, così come quello di Totti". La chiusura è per una novità, l'ennesima in casa romanista: "per la stagione 2013/14 la Roma avrà una maglietta senza brand, in attesa della preparazione di quella a marchio Nike che uscirà tra due anni. I tifosi verranno consultati per scegliere la terza maglia".