Nel Totti day Trigoria grida: «Sei tu il nostro spettacolo»

0
43
 

Un mezzo inchino a chi lo applaude aggrappato ad uno striscione giallorosso, un bacio alla telecamera e un velo di imbarazzo dietro quel suo sorriso sornione e quella faccia da spot, metafora di Roma persino più di Alberto Sordi: con le sue giocate ha regalato sogni, con le sue barzellette un fuori programma alla noia e ad un calcio che non smette mai di prendersi troppo sul serio.

Il Totti day per celebrare i ''primi'' venti anni di serie A non finisce mai e – riferisce 'AgenziaInforma' – la giornata di allenamento, in vista del match di sabato in trasferta contro il Palermo, è trascorsa tra omaggi, intermezzi divertenti, musiche assordanti sulle note di Jovanotti (per ''il più grande spettacolo dopo il big bang''), piccole e grandi onorificenze e acclamazioni: come questa che è stata diffusa sul web.

Francesco Totti circondato da una serie di striscioni inneggianti alla sua carriera, lui che ringrazia per i complimenti e le celebrazioni, scherza, gioca, si guarda intorno. ''Venti anni d'amore, capitano di un'era…Totti unica bandiera'', lo striscione appeso giorni fa fuori Trigoria. ''Sei tu il nostro spettacolo'', è stato quello che lo staff del quartier generale giallorosso ha gridato al numero 10 raccogliendo le firme di tutti coloro che con lui hanno condiviso quest'avventura.