Lazio, lavori in corso e quindici giorni di fuoco

0
100
 

Le quasi due settimane di pausa per gli impegni delle Nazionali stanno volgendo al termine e in casa Lazio si lavora seriamente per la gara di sabato contro il Catania. Il momento dei passi falsi è finito e il peggior girone di ritorno degli ultimi 24 anni non lascia tranquilli i tifosi biancocelesti. Le sei sconfitte, di cui tre consecutive, devono essere una spinta per invertire subito la tendenza.

Petkovic potrà contare sui rientri fondamentali di Klose e Mauri e sperare che la pausa abbia fatto bene alla sua squadra. I prossimi quindici giorni saranno fondamentali per i capitolini che, oltre al Catania, affronteranno Roma e Juventus e avranno anche il doppio confronto in Europa League contro il Fenerbahce. Questi match saranno fondamentali per la stagione attuale, ma anche per delineare la Lazio del futuro con Tare e Lotito già al lavoro per costruire la squadra che verrà. Molto, chiaramente, dipenderà dal posizionamento finale della squadra in campionato e dai risultati nelle Coppe. Iniziano già a farsi i primi nomi sia per il mercato in entrata che per quello in uscita.

Definito l’arrivo del giovane colombiano Perea, gli obiettivi principali restano Felipe Anderson e Xhaka. La trattativa per il brasiliano del Santos, sfumata al fotofinish di gennaio, è ben avviata e potrebbe essere chiusa a breve. Per il mediano del Borussia Moenchengladbach, invece, l’unico ostacolo per il suo sbarco in biancoceleste sono i dodici milioni di euro richiesti dal club tedesco. I due non sono gli unici nomi sul taccuino di Tare e Lotito. Per il centrocampo si seguono il bulgaro Tonev, Barrientos del Catania e Cigarini dell’Atalanta, mentre in difesa Ogbonna del Torino, Granqvist del Genoa e Astori del Cagliari riscuotono consensi così come Behladj. L’algerino, a un passo dalla Lazio nel 2010 e in scadenza di contratto con l’Al Sadd, potrebbe arrivare con tre anni di ritardo e a parametro zero.

In uscita, invece, la questione più complicata è quella legata a Mauro Zarate, ormai ai margini del progetto e che non trova una sistemazione. Il rapporto appare non recuperabile con il giocatore che ha chiesto la rescissione e che probabilmente in estate saluterà la capitale. Stesso discorso per Cavanda che non rinnovando il contratto in scadenza nel 2014 appare ormai verso un’altra destinazione. Diakite e Rozzi non rinnoveranno e saluteranno la Lazio a parametro zero esattamente come Foggia. Infine sono destinati a lasciare Formello anche Bizzarri e Stankevicius in cerca di maggiore spazio.

Antoniomaria Pietoso 

È SUCCESSO OGGI...

Calciomercato Lazio, le idee sono già chiare: in arrivo Martin Caceres

“Questa squadra darà fastidio senza contare i tanti infortunati e Caceres che arriverà a gennaio”. Igli Tare lo ha annunciato sabato prima della sfida contro la Juventus: Martin Caceres sarà il primo acquisto biancoceleste della...

Sagra della Castagna e del Fungo Porcino, weekend di chiusura a San Martino

Grandissimo successo per il primo weekend con la sagra della Castagna e del Fungo Porcino a San Martino al Cimino. In migliaia sabato e domenica si sono riversati nel caratteristico borgo medievale, per un...

“Se viene la polizia ti sgozzo davanti a loro”, in manette 27enne

“Se viene una macchina della polizia ti sgozzo davanti a loro, dammi trenta euro”. E’ l’ultima minaccia che ha rivolto alla madre; tossicodipendente romano 27enne, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del...

Alessandra Rugger in concerto giovedì 19 ottobre all’Asino che Vola

Giovedì 19 ottobre alle 21.30 all’Asino che Vola di Roma, potrete assistere all’evento di presentazione dell’EP “Mi sento Indie” della cantautrice romana Alessandra Rugger. L’artista propone un pop raffinato che attinge dal jazz e...

Roma, anziano si smarrisce e viene ritrovato dalla polizia

Sono stati gli agenti in servizio presso la Sezione Sicurezza della Questura, durante un giro di perlustrazione a piedi intorno al perimetro, ad accorgersi che quell’anziano che camminava scalzo su via Quattro Fontane, a...