Un colleferrino sbarca a New York

0
36

Ci sarà anche lui Gianluca Bonanni alla famosa Maratona di New York. Il sogno di molti appassionati di corsa per l’atleta colleferrino diventerà a breve una meravigliosa realtà. Domenica sei novembre saranno davvero in molti al via della grande manifestazione, le immense strade della Grande Mela si animeranno di colori e di persone, perchè si sa New York affascina già tutti di per sè e la maratona non è da meno, è il pallino di chi ama correre, e prima o poi una volta nella vita è una tappa da fare. Gianluca Bonanni questa tappa la farà il 6 novembre, dopo mesi di preparazione fisica e psicologica, un appuntamento da non perdere anche se «purtroppo – racconta – durante la preparazione ho avuto problemi per un infortunio al polpaccio che mi ha costretto a stare fermo per alcuni giorni». Il podista colleferrina dopo dure sedute di allenamento ha cominciato ad allegerire i carichi e proprio domenica farà un ultimo allenamento di rifinitura prima della partenza di mercoledì.

«L’idea di partecipare è nata qualche anno fa – spiega Gianluca Bonanni -, un modo particolare di festeggiare con una corsa così importante i miei 40 anni. Non potevo non fare la Maratona di New York per coronare una carriera ricca di soddisfazioni e successi. Questo non significa che smetterò di correre, ma i sacrifici fatti in questi ultimi tre mesi allenandomi anche due volte al giorno non possono essere ripetuti a lungo, perchè devo pensare alla famiglia e al lavoro, e anche alla società di atletica che dirigo». Un viaggio che Gianluca Bonanni non farà da solo ma con la sua famiglia e con una coppia di amici che lo sosterranno durante la maratona. «Mi sono posto l’obbiettivo di correre i 42 km sotto il tempo delle 2h30’ – ammette ancora -, cercando di arrivare tra i primi 30 assoluti e tra i primi tre over 40, che a New York ricevono un montepremi particolare». Insomma Gianluca non va nella Grande Mela per fare la comparsa, ma per fare la sua bella gara e cercare di mettersi in evidenza anche tra i primi atleti italiani. «Non è semplice, perchè il percorso è fatto di numerosi saliscendi – prosegue -, ma mi sono preparato molto su questo tipo di percorsi. Infatti la fortuna di correre a Colleferro è che le strade che raggiungono i paesi limitrofi non sono per niente pianeggianti e quindi ogni giorno corri in vie che riproducono quasi il percorso della maratona newyorkese. Sarà sicuramente un’esperienza indimenticabile, che farà crescere le mie attuali capacità di atleta e di organizzatore di manifestazioni, visto che correre in competizioni internazionali permette di cogliere e immagazzinare quei dettagli in più che difficilmente puoi ricevere in eventi locali e nazionali».

L’atleta colleferrino arriva a questo appuntamento dopo aver partecipato a Lucca al campionato italiano di corsa su strada l’11 settembre scorso, ottenenendo un 31'55" sui 10 km; e poi partecipando alla 30 km del Mare di Roma a Ostia il 9 ottobre, dove è andato davvero forte (1h'40'25") a conferma che la preparazione è stata fatta nel miglior modo possibile. Gianluca parte con una speranza nel cuore: «Spero di portare a casa – conclude – un risultato che mi ripaghi di tutti i sacrifici fatti in questi mesi, e che dia lustro non solo a me personalmente, ma anche alla mia società, la Colleferro Atletica».

Gianna De Santis