Futsal Isola. Guerra avverte: contro il Cynthia non sarà una passeggiata

0
25

“Contro il Cynthia non sarà una passeggiata”. Mike Guerra, il venezuelano dai piedi carioca, capitano di lungo corso del mondo futsal, lo sa bene. Nessun calo di concentrazione, non dopo un avvio travolgente che ha messo gli Orange là sopra, a guardare tutti dall’alto in basso. “Sono una buona squadra, lotteranno per vincere il campionato, non possiamo permetterci passi falsi, è una sfida fondamentale per noi”. Obiettivo tre punti, ma senza scoprirsi troppo: “Dovremo ragionare, far girare la palla e tentare l’affondo. Solo così potremo fare bottino pieno”. Dopo un precampionato tribolato è diventata una delle stelle di questa Futsal Isola tutto cuore, grinta e gioco: “Sono contento, ho avuto un problema al ginocchio. Ora mi sento bene. Devo ringraziare tutti, il fisioterapista, la dirigenza, il mister e la squadra che mi hanno aiutato”.

Il vicepresidente Federica Poggio dopo essere rimasta in silenzio in questo inizio di campionato, ha fatto sentire la sua voce: “Non dobbiamo mollare, stiamo facendo qualcosa di importante, guai però a sentirci arrivati – ha ammonito -”. L’inizio di campionato esaltante non ha fatto perdere lucidità: “Rimaniamo con i piedi piantati bene in terra. Sappiamo il nostro potenziale, ma questo campionato è durissimo”. Il gioco dopo due partite un po’ in sordina è uscito: “La prima di campionato è sempre così, c’è tensione. Contro il Tecchiena invece non era semplice”. Diciotto gol fatti, tre subiti, non può essere un caso: “La mano di mister Lattanzi si sente. Il gioco ora è uscito. Non sono io a scoprirlo, per lui parlano i fatti e i risultati, nulla più”. La società ha fatto però il suo: “Abbiamo puntellato la squadra con giocatori di livello. Il resto era già competitivo. Quest’anno abbiamo un gruppo compatto, sono tutti amici”.

La prima squadra vola, la juniores non sta a guardare. Il trittico preparato da mister Sannino per i suoi è stato come al solito durissimo, ma servirà a crescere. Venerdì scorso contro il Lido di Ostia (serie D), sabato la Lazio Calcio a 5 femminile (serie A1), domenica l’under 21 della CarliSport. Bottino: una vittoria, un pareggio e una sconfitta. “Non potevo chiedere di meglio – chiosa il mister -. Abbiamo perso contro il Lido di Ostia (6-3 il risultato finale, ndr) dopo aver giocato un’ottima partita. È una squadra che punta a vincere il campionato, piena di giocatori di C1. Eppure i miei ragazzi non hanno demeritato”. Sotto 3-0 dopo i primi 30 minuti, la banda Sannino ha acciuffato il pareggio e sfiorato più volte il 4-3. “Poi siamo un po’ calati e abbiamo preso un paio di gol evitabilissimi. Ma nel complesso non abbiamo sfigurato” sottolinea Sannino che ha trovato buoni spunti anche dalle altre due gare: “Con la Lazio femminile abbiamo vinto. Loro sono una squadra di categoria, fanno girare la palla come pochi. È stato un ottimo test sotto questo punto di vista”. Contro l’under 21 una sfida quasi alla pari: “Loro sono avanti, ma noi ce la siamo giocata alla pari, il risultato tutto sommato è giusto”. Un pari che soddisfa in vista del campionato: “L’Under 21? Sì giocheremo anche questo campionato, abbiamo potenzialità per fare bene”.