Cynthia, è svolta: Ricci neo presidente

0
18

E ’ Daniele Scarfini il nuovo allenatore della Cynthia. L’ex tecnico dello Zagarolo rileva in panchina Manolo Liberati (arrivato a luglio) a conclusione del primo step di quella che una vera e propria rivoluzione in casa genzanese. Cambio in panchina ma anche e soprattutto cambio nella stanza dei bottoni, come anticipato da Cinque Giorni due settimane fa: confermando alcune indiscrezioni emerse nei giorni scorsi, comunque seccamente smentite dall’ormai ex presidente Giovanni Libanori, al comando della società biancoceleste si è portato un gruppo capitanato dall’ex massimo dirigente della Lupa Frascati, Massimiliano Ricci.  Di provenienza frascatana anche il direttore sportivo Giorgio Tomei e il direttore generale Claudio Marziale mentre rientra a pieno titolo nella Cynthia, probabilmente con l’incarico di vice presidente, Marco Palumbo.

L’accordo è stato perfezionato nei giorni scorsi e produrrà pesanti ripercussioni sulla squadra, destinata a cambiare radicalmente pelle. In arrivo almeno quattro o cinque elementi che possano permettere a una Cynthia finora piuttosto in difficoltà (un solo punto conquistato nelle prime tre gare di campionato grazie all’1-1 di Civitavecchia). Ma bisogna fare molto in fretta perché il tempo e soprattutto il campionato stringono.  Domenica al Comunale arriva un’Astrea, battuta nell’ultimo turno dal Monterotondo Lupa (strano destino in un nome) ma accreditata di essere una delle formazioni più tecnicamente dotate del campionato, ed è anche l’unica laziale rimasta a lottare in Coppa Italia. Con l’uscita di scena del gruppo che aveva in Libanori il proprio presidente e che si riconosceva nei vari Costantini, Cicogna e Ballanti, la Cynthia volta definitivamente pagina. Da definire anche l’assetto societario e le eventuali ripercussioni sul settore giovanile: per il momento si resta così com’è anche perché l’urgenza è quella della prima squadra. E il tempo a disposizione non è molto, considerando che sul mercato gli unici giocatori disponibili sono gli svincolati e l’offerta in questo senso non è troppa.