L’Italia del remo cerca gloria a Plovdiv

0
24

L’Italia del remo fa il suo esordio oggi agli Europei di Plovdiv dove, sino a domenica, si confronteranno 405 atleti in forza a 29 nazioni. Un anno fa, nell’appuntamento continentale di Montemor-o-Velho in Portogallo, arrivarono l’argento del due senza maschile (Carboncini, Mornati) e il bronzo del doppio femminile (Schiavone, Sancassani). Il primo dei dodici equipaggi azzurri a scendere in acqua, alle 8:30 (le 9:30 in Bulgaria) sarà il due senza di Claudia Wurzel e Sara Bertolasi (Lario), capace di qualificarsi per le Olimpiadi di Londra 2012 esattamente quindici giorni fa ai Mondiali di Bled. Poi, in corsa per il titolo europeo nella stessa specialità, ci saranno Niccolò Mornati (Cc Aniene) e Lorenzo Carboncini (Fiamme Oro).

Dopo toccherà a Laura Schiavone (Irno) ed Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle), a Romano Battisti e Domenico Montrone nel doppio (Fiamme Gialle). Nel quattro senza sarà il turno di Mario Paonessa, Francesco Fossi, Luca Agamennoni (Fiamme Gialle) e Andrea Palmisano (Cc Aniene). Successivamente Laura Milani (Fiamme Gialle) ed Enrica Marasca (Mm Sabaudia) cercheranno subito la qualificazione in finale nel doppio pesi leggeri, specialità nella quale Lorenzo Bertini (Fiamme Oro) ed Elia Luini (Cc Aniene), bronzo ai Mondiali di Bled, dovranno prima passare dalle semifinali. Nel quattro senza pesi leggeri i vicecampioni mondiali Daniele Danesin, Marcello Miani (Forestale), Andrea Caianiello e Martino Goretti (Fiamme Oro) proveranno a confermare quanto di buono espresso in Coppa del Mondo a Lucerna e al Mondiale di Bled. Per loro c’è la chance di entrare subito in finale e lo stesso discorso vale per il quattro di coppia dove a capovoga torna Simone Raineri insieme a Simone Venier (Fiamme Gialle), Paolo Perino (Murcarolo) e Pierpaolo Frattini (Cc Aniene). Erika Bello (Cc Lazio) e Leopoldo Sansone (Cvr Italia) chiuderanno il programma nel singolo.