Fiumicino, primo trofeo in bacheca

0
28

Nella cornice del PalaDiFiore di Ostia, si è aggiudicato il quadrangolare “Fiumicino C5” proprio la Finplanet padrona di casa, che ha superato l’Aloha nella semifinale per 4-1 e poi l’Acqua&Sapone C. Sant’Angelo (6-5), dopo i rigori a oltranza. Un successo prezioso, se non altro per l’aspetto tecnico offerto dalle quattro squadre che hanno dato vita a un torneo entusiasmate. Il quadrangolare è stata anche l’occasione per la presentazione ufficiale della rosa della Finplanet Fiumicino per la prossima stagione. Ma non solo. Alcuni ragazzi dell’U21 hanno indossato le nuove maglie da gioco che accompagneranno i ragazzi nella prima storica stagione nella massima serie italiana.  

Nel quadrangolare, ad aprire le danze sono state Acqua&Sapone e Palestrina che hanno dato vita a un confronto molto equilibrato. La neopromossa compagine prenestina guidata da Mannino ha dato filo da torcere agli lo 0-0 del primo tempo, il gol vittoria è arrivato nel finale di gara: un guizzo di Zanchetta ha regala il successo agli abruzzesi. Più ricca la seconda sfida tra i padroni di casa e l’Aloha. Successo netto da parte dei rossoblu che pur subendo l’iniziale rete di Medici sono stati bravi a ribaltare immediatamente il confronto grazie alle reti di Cabral, Moreira e Gabì. Poi, nella ripresa, ci ha pensato Romanini a chiudere i giochi. La finale per il 3° posto è andata all’Aloha di Ranieri, che ha battuto 4-2 il Palestrina. Nellla finalissima grande intensità agonistica tra le due contendenti che si ritroveranno avversarie anche in serie A, ovvero Fiumicino e C. Sant’Angelo. Vantaggio della squadra di Bellarte con Hector nella prima frazione di gioco, nonostante la bella reazione della Finplanet (due occasioni con Cabral e Ayala).

Nella ripresa grande riscossa da parte dei ragazzi di Roberto Matranga che hanno subito prima una conclusione di Murilo, Martino è bravissimo nella risposta, e poi hanno cercato la via del pareggio sfiorandolo in più occasioni. Il Fiumicino ha giocato con maggior grinta e sfiorato più volte il gol con le conclusioni di Romanini, Milani e Gary Ayala. A segnare la rete del pareggio è stato Romanini, ottimamente servito da Gabriel Ayala sul secondo palo. La Finplanet ha provato a vincere il confronto, ma sulla sua strada ha trovato una formazione ben messa in campo che ha chiuso ogni varco.  I tempi regolamentari si sono chiusi in parità, così come le conclusioni dai tiri liberi. Si è proseguito poi con i calci di rigore e il successo del Fiumicino è giunto per il decisivo errore di Schimitt. La Finplanet ha alzato al cielo il trofeo con capitan Milani, ma targhe di riconoscimento sono state consegnate anche alle tre società partecipanti, Acqua&Sapone, Paletrina e Aloha.  Il Fiumicino scenderà in campo oggi anche oggi al PalaDiFiore di Ostia per il testa amichevole con L’Acquedotto. Fischio d’inizio alle ore 18.