Rachele Bruni: due gare, due medaglie

0
34

L’Italia del fondo dopo un Mondiale un po’ in ombra si riscatta agli Europei di Eilat, sul mar Rosso d’Israele. Il tricolore svetta, suona l’inno di Mameli e trionfa anche Roma, perchè sul quel podio è già salita per ben due volta la romana d’adozione del Forum Sport Center Rachele Bruni. La nuotatrice ha conquistato l’oro nella 5 chilometri a cronometro con il team event nella seconda giornata dei campionati Europei di specialità di nuoto in acque libere, insieme ai compagni Luca Ferretti e Simone Ercoli. Si tratta della seconda medaglia d’oro della spedizione, la terza complessiva, dopo quella di Martina Grimaldi nella 10 chilometri e dell’argento nella distanza distanza “guadagnato” proprio da Rachele Bruni (appena sei decimi di ritardo dalla compagna di squadra). Il trio azzurro ha chiuso con il tempo di 56'12"4, con oltre un minuto di vantaggio sulla Germania (57'15"2) e quasi un minuto e mezzo sulla Francia (57'41"1).

Una bella prova quella degli azzurri che due mesi fa ai Mondiali di Shanghai avevano ottenuto il quarto posto (team composto da Bolzonello, Bruni e Ferretti). «Gran parte del merito è di Rachele, che ha nuotato con una frequenza elevata e ha facilitato il compito a me e Luca – ha detto Ercoli -. Noi facevamo la scia e Rachele nuotava in mezzo. La conosco molto bene, perché ci alleniamo insieme e anche con Luca l’intesa c’è stata subito».  Oggi giornata di riposo, gli Europei riprenderanno sabato con le due gare da 5 km (ancora Rachele Bruni in acqua, e poi Gialorenzo Parmigiani e Federico Vanelli del Cc Aniene nella prova maschile). Gran chiusura domenica con la 25 km, dove non ci sarà il prenestino Valerio Cleri (assente a questi Europei), ma per l’Aniene lotteranno Federica Vitale (nella foto) e tra i ragazzi Andrea Amedeo.