Sei magnifici romani in maglia azzurra

0
24

Siamo una Nazionale atipica, con poca taglia. Giocheremo sulla nostra atipicità». E’ questo il primo commento del tecnico azzurro Simone Pianigiani alla presentazione del Trofeo Internazionale Tassoni “Città di Rimini”, in cui ha ufficializzato la convocazione per il raduno del prossimo 18 luglio. «A Rimini, dal 12 al 14 di agosto, giocheremo gare fondamentali – aggiunge il tecnico -, sicuramente saranno un momento di crescita per l’identità della squadra, alla ricerca di quel linguaggio tecnico comune che poi all’Eurobasket, dove giocheremo 5 gare in 6 giorni, maggiore sarà e meglio è. Inoltre le gare di Rimini ci serviranno per continuare ad adattare la squadra allo stile di gioco europeo, come già lo scorso anno hanno dimostrato di sapere fare Belinelli e Bargnani. E infine è un torneo di alto livello da giocare con tutta l’attenzione possibile». Tra i convocati figurano cinque giocatori della Virtus Roma: Andrea Crosariol, Luigi Datome, Jacopo Giachetti, Angelo Gigli e Luca Vitali; oltre ad Andrea Bargnani, romano di nascita in forza ai Toronto Raptors. A completare la rosa: Belinelli, Carraretto, Cavaliero, Cinciarini, Cusin,  Gallinari, Hackett, Maestranzi, Mancinelli, Mordente, Poeta e Renzi. I convocati prepareranno l’Eurobasket 2011 che si snoderà tra il raduno a Bormio, con il torneo “Gianatti” il 29-30 luglio, poi il Torneo a Cipro (5-7 agosto), quindi Trofeo Internazionale Tassoni “Città di Rimini” (12-14 agosto) con Bosnia, Polonia e Grecia, poi il Torneo dell’Acropolis ad Atene (23-25 agosto), prima di partire per la Lituania dove il 31 agosto l’Italia affronterà la Serbia per la prima gara dell’Eurobasket 2011. «Vogliamo, continuando quanto fatto lo scorso anno, rendere orgogliosi gli appassionati per come stiamo in campo, con l’atteggiamento positivo e la faccia giusta in ogni appuntamento – prosegue Pianigiani -.

L’Europeo, e non lo dico per sottrarmi alle mie responsabilità, è un terno a lotto. Con 5 partite in 6 giorni può accadere di tutto, ma noi dobbiamo lavorare per farci trovare pronti. Ci sono i presupposti e gli entusiasmi per ripetere quanto di buono fatto a Bari». «Ripartiamo dal gruppo dell’anno scorso – spiega Pianigiani venendo alle convocazioni -. Abbiamo lasciato a disposizione della Nazionale Under 20 Gentile, Moraschini, Melli, già visti all’All Star Game, perché pensiamo che quella Nazionale possa fare un buon risultato. Rispetto allo scorso anno non ci sono Tomas Ress, per motivi personali, e Pietro Aradori, che resterà a Siena a fare un intenso lavoro fisico e tecnico per diventare un giocatore di valore europeo in futuro. Ho convocato quattro play perché tutti hanno avuto una stagione travagliata, da Maestranzi, a Poeta, a Giachetti a Vitale. Era giusto convocarli tutti per valutarli serenamente». «Parte una nuova stagione per la Nazionale e la voglia di fare è grande – spiega il presidente della Federazione italiana pallacanestro Dino Meneghin -, siamo consapevoli delle difficoltà del campionato Europeo, rispettiamo tutti, ma non abbiamo paura di nessuno. Vedo una grande disponibilità da parte di tutti e un attaccamento notevole alla maglia azzurra il che dà una spinta notevole».