Morciano fa i conti con la pioggia: 17° posto

0
20

Le condizioni della pista non mi hanno consentito di esprimermi al meglio». Lapidario il commento di Luigi Morciano, il pilota di Anzio che nel Gp d’Olanda classe 125 ha dovuto fare i conti con l’instabilità atmosferica. Ad Assen, infatti, ha trionfato prima di tutto la pioggia. I piloti al via hanno effettuato solo 14 dei 22 giri previsti e Gigio ha chiuso al diciassettesimo posto finale.  Non è ancora arrivato, quindi, l’atteso acuto del pilota anziate del Team Italia Fmi, ma questo piazzamento rappresenta comunque un discreto risultato. Luigi Morciano si è reso anche protagonista di alcuni giri veloci che lo hanno portato a ridosso della zona punti, arricchiti da un best lap di 1’47’’167.  «Dopo la caduta nelle prove libere – aggiunge il giovane driver – ho dovuto prestare più attenzione, sia nel warm up che in gara. Probabilmente quest’ultimo fattore ha condizionato la mia prestazione, non riuscendo ad andare oltre il diciassettesimo posto».

Morciano comunque nel week-end olandese si è distinto soprattutto nelle qualifiche e anche nel warm up di sabato mattina, facendo segnare tempi di primo ordine.   Per la cronaca la gara è stata vinta dal giovanissimo prodigio della scuderia di Paris Hilton, ovvero Maverick Vinales, che ha preceduto Salom e Gadea (anche quest’ultimo appartenente alla scuderia dell’ereditiera americana) formando così un podio tutto spagnolo. Ora in casa Italia Fmi l’attenzione è tutta rivolta alla gara di domenica, quando Morciano e Tonucci faranno gli onori di casa nel Gran Premio del Mugello. «La moto è sempre più affidabile – aggiunge Gigio – e spero che già dalla prossima tappa del Mugello avremo le risposte giuste. Questa volta il bel tempo e il tifo di casa potrebbero rappresentare due vantaggi non indifferenti per me e il mio compagno di scuderia». Intanto nella classifica generale Terol rimane sempre in testa con 128 punti, seguito da Folger a quota 101. 

 Marcello Bartoli