Nettuno: con Novara vietato sbagliare

0
26

Il Nettuno si prepara ad ospite il Novara. La formazione esordiente nel campionato di Ibl viaggia in coda alla classifica, ma ha dimostrato in questo girone di andata di poter far piangere grandi formazioni come Grosseto, Ko in gara1 alla prima giornata, e la corazzata San Marino nella seconda gara della scorsa settimana. Un impegno sulla carta abbordabile per il Nettuno che però non deve commettere l’errore di abbassare la concentrazione contro i piemontesi che non vorranno fare bella figura allo “Steno Borghese” e non ci sta a fare la parte della vittima sacrificale, come ha dimostrato, tra l’altro, contro Grosseto e San Marino.

In campo ci sarà anche il nettunese Raffaele Medoro, giovane catcher lanciato proprio da Ruggero Bagialemani in Ibl due stagioni fa. «Medoro sta crescendo molto – commenta il manager nettunese Ruggero Bagialemani – e sta facendo bene. Speriamo di riaverlo in un prossimo futuro come gli altri nettunesi che stanno facendo le fortune delle altre squadre». Bagialemani avverte sulle pericolosità del trittico col Novara in cui il Nettuno è chiamato a completare lo sweep per continuare la sua corsa playoff: «Sono stati capaci due gare importanti, ma noi dobbiamo pensare solo a noi e al nostro gioco. Loro li rispettiamo e siamo sicuri che vorranno ben figurare qui nella città del baseball. Noi dovremo giocare duro tenendo d’occhio tutta la squadra. Hanno dimostrato che se hanno delle possibilità riescono a rendersi molto pericolosi. Dobbiamo riuscire ad imporre il nostro gioco e non concedere nulla per evitare pericoli».

Una squadra giovane il Nettuno (quasi metà squadra titolare è di età inferiore ai 25 anni) che vuole, però, tornare presto a vincere e a dare gioie ai suoi tifosi: «Siamo la squadra che nel 2011 ha fatto esordire più giovani – conclude Bagialemani – e stiamo costruendo una formazione che duri nel tempo, ma ciò non toglie che questa squadra può dire la sua in questo campionato prima per l’accesso ai play off e poi per la lotta al titolo». Ruggero Bagialemani dovrà ancora fare a meno di Juan Camilo. Ancora incerto l’utilizzo di Paolino Ambrosino. Una serie quella con i piemontesi che segnerà la fine del girone di andata e potrà dire molto sulle possibilità playoff dei nettunesi, che avranno la ghiotta occasione di accorciare in classifica sfruttando lo scontro diretto tra Grosseto e Parma. Quel Parma che la settimana scorsa è riuscito a rimontare la serie contro il Nettuno dopo aver perso in gara1 (nettunesi perfetti, troppo rilassati in gara2 mentre in gara3 è mancato  qualcosa nel finale), partita dove è stato nuovamente protagonista Kris Wilson e dove ha fatto il suo esordio un altro giovanissimo della “Cantera” nettunese, il sedicenne Matteo D’Auria.