Atletica leggera: riflettori puntati tutti sull’Olimpico

0
25

Il momento delle parole è ormai finito, questa sera sarà la pista dello Stadio Olimpico a dare il suo verdetto sulle gare della 31° edizione del “Compeed Golden Gala”. Tutta l’attesa è per loro, Usain Bolt e Asafa Powell, che alle 21.45 daranno vita a una sfida che promette scintille sui 100 metri, con il francese Christophe Lemaitre a svolgere il ruolo del “terzo incomodo”. Quello di Roma sarà il decimo confronto tra i due giamaicani, con Bolt nettamente in vantaggio per otto a uno. L’unica vittoria di Powell arrivò a Stoccolma, il 22 luglio 2008, pochi giorni prima della sfida di Pechino che consacrò il talento di Usain Bolt.

«Anche per me questo è il primo appuntamento importante della stagione – commenta Asafa – al momento sto bene vediamo quale sarà il risultato. Bolt è nervoso? E’ normale, è la prima volta nell’anno che ci affrontiamo, è chiaro che c’è del nervosismo, lo sono anch’io. Soprattutto poi per il fatto che quello di Roma è un appuntamento assai importante. Per il mondiale – prosegue lo sprinter – vado avanti passo dopo passo, preparando gara dopo gara». 

L'articolo completo nel giornale di oggi