L’Atletico scalda i motori per i play off

0
18

Settimana di allenamenti in casa Atletico Roma. Chiuso al terzo posto il girone B di Prima divisione, l’undici guidato da Roberto Chiappara sta rifinendo la preparazione in vista dei play-off che valgono la promozione nella “serie cadetta”. Un’avventura che, per Ciofani e compagni partirà domenica 29 maggio sul campo del Taranto. Sette giorni di stop che permettono alla società biancoblu e al proprio mister di tracciare un bilancio su quanto fatto sinora e di mettere a punto i piani per la serie B.  Un 2010-2011 che era partito con i migliori auspici per l’Atletico Roma. Conquistata la promozione dalla seconda categoria, la società dei fratelli Ciaccia si era da subito impegnata per creare un gruppo che puntasse senza mezzi termini alla serie B. Dopo una partenza lanciata, con sette risultati utili consecutivi, la società, tra la fine del 2010 e i primi mesi del 2011 ha attraversato un periodo di crisi, coinciso con le dimissioni di mister Incocciati e l’arrivo di Roberto Chiappara.

Chiuse le ultime quattro giornate con tre vittorie e un pari la formazione capitolina è arrivata sino al terzo posto candidandosi per la scalata.  «Per noi questa è una stagione positiva – spiega il misteranche se come matricola, il nostro obiettivo minimo erano i play-off e l’abbiamo raggiunto. In estate infatti – continua Chiappara – la società ha fatto dei grandissimi sforzi per predisporre una rosa di alto livello che puntasse diretta alla serie B e il campionato era partito nel migliore dei modi. In Inverno però c’è stato un calo di risultato che ha portato alla sostituzione del tecnico, ma alla fine le cose si sono risolte per il meglio. Adesso siamo pronti per affrontare questa nuova avventura dei play-off. La sosta chiaramente si potrebbe penalizzare, quando non si scende in campo per sette giorni è facile andare incontro a cali di concentrazione, cosa questa che non deve accadere. Sto sottoponendo i ragazzi a dei ritmi di lavoro molto duri – prosegue il mister – proprio per arrivare al meglio all’esordio di domenica. Sarebbe infatti molto importante partire con una vittoria già da Taranto. La serie B? Tra noi quattro chiunque può vincere».

Paolo Pizzi