Al Flaminio sarà una Lupa in versione attacco

0
20

Una Lupa d’attacco per chiudere definitivamente la pratica. Grande l’attesa in casa giallorossa per la sfida contro il Sora in programma domani mattina (ore 11) allo stadio Flaminio di Roma. Uno spareggio inevitabile che rende giustizia a un campionato avvelenato dalle solite polemiche e certamente viziato dalla doppia sentenza che ha prima penalizzato i frascatani e quindi riconsegnato pieno titolo alla truppa di Pochesci. Adesso, però, si arriva al dunque: se le affermazioni nei due scontri diretti in campionato non sono state sufficienti per archiviare il discorso, la Lupa mette ancora una volta nel mirino il Sora (battuto all’andata per 6-3 a Frascati e anche a domicilio al “Tomei”per 1-2) ben convinta delle proprie possibilità. 

«E’ evidente – dice il ds Giorgio Tomei – che si tratta di una gara importantissima: comunque vada è giusto che sia il campo ad avere l’ultima parola. Lupa e Sora hanno dimostrato di essere due grandissime squadre e di meritare entrambe la promozione in serie D: mi auguro che il prossimo anno possano trovarsi ancora avversarie nella categoria superiore». 
 
Per la gara dell’anno mister Pochesci dovrebbe avere tutti a disposizione, compreso quel Gianluca Polverino che, decisivo a febbraio a Sora, è comunque reduce da un lungo infortunio. Al gruppo di riaggregano anche Marziale e Cichella, rientrati dalla squalifica. Per l’occasione il tecnico difficilmente tradirà quella che è stata la carta vincente nelle due precedenti uscite, puntando quindi su una squadra a forte trazione anteriore che potrebbe vedere contemporaneamente in campo quindi Guardabascio, Jimoh e – si spera – Polverino. 
 
Per il resto tanta prevedibile pretattica, perché comunque sia, le carte in mano all’allenatore sono molte. Da ieri, intanto, sono in distribuzione presso la sede societaria di largo Conti di Tuscolo i biglietti per lo spareggio: l’ingresso al Flaminio è gratuito ma bisogna comunque presentarsi con il tagliando. Il Comitato regionale ha messo a disposizione della tifoseria frascatana la curva sud per un totale di 1100 biblietti: i tifosi del Sora si accomoderanno invece in tribuna coperta. Proprio dove, nel gennaio del 2010, sedevano i sostenitori giallorossi nella finale di Coppa Italia – persa – contro la Vigor Cisterna.
 
Marco Caroni