La Roma ringrazia 206 volte Totti e passa a Bari

0
24

Nel posticipo domenicale della 35a giornata di Serie A, con una partita al cardiopalmo la Roma espugna il San Nicola di Bari per 3 a 2 e aggancia l'Udinese al 5 posto. I giallorossi, in 9 contro 10, e in svantaggio per ben due volte, riescono, infatti, a portare a casa il risultato grazie a uno straordinario Francesco Totti, che raggiunge quota 206 reti e supera Roberto Baggio nella graduatoria dei goleador in A, e al fortunoso gol di Rosi sul finale.

Il primo tempo mostra un Bari, ben più frizzante degli spenti uomini di Montella, che si porta in vantaggio una prima volta con un rigore di Bentivoglio al 25’. La Roma replica al 30’ con uno splendido calcio di punizione di Totti di esterno destro, con palla a rientrare, che sfrutta un errore di posizionamento della barriera barese e batte Gillet. Ma sono i pugliesi a chiudere il primo tempo in vantaggio grazie al bel gol di testa in torsione di Huseklepp al 42’ su cross di Romero.

Nella ripresa a complicare ulteriormente la partita giallorossa al 3’ arriva, dopo Donetsk, l’ennesimo blackout di Daniele De Rossi che, superato con grande eleganza da Bentivoglio, lo rincorre e gli rifila una gomitata, facendosi espellere e lasciando la sua squadra in dieci. Ma all’11’ giunge invece inaspettato il pareggio capitolino: Juan viene strattonato in area da Belmonte. L'arbitro indica il dischetto e il Totti non sbaglia. Desto e rete nell'angolino basso alla destra di Gillet. Per il capitano è il gol numero 206 in serie A.Al 32’ l’arbitro fischia nuovamente un calcio di rigore a favore dei giallorossi per trattenuta in area ai danni di Borriello da parte di Glik che contesta veementemente la decisione e si fa espellere. Totti però questa volta fallisce il penalty mandando la palla sul palo destro. Al 46’ la Roma rimane in 9 uomini: Perrotta, a palla lontana, colpisce con un buffetto la schiena di Masiello che accentua in modo plateale il fallo e provoca l’espulsione del giallorosso. Le speranze dei romanisti sembrano del tutto dissolte ma al 95’ arriva insperato il gol della vittoria: Riise crossa dalla sinistra e Rosi dai 5 metri, con colpo di petto manda in rete alla sinistra di Gillet.

Con una rocambolesca partita, a pochi secondi dalla fine, gli uomini di Montella tornano in corsa per il quarto posto. Ma per ambire realmente al piazzamento Champions occorrerà una Roma molto diversa da quella vista al San Nicola.